BIOGRAFIA

Angela Baraldi è nata il 12 giugno 1964 a Bologna. Le sue prime esperienze musicali risalgono agli inizi degli anni '80 quando comincia a cantare con gruppi underground dell'area bolognese, come gli Hi-Fi Brothers e The Stupid Set. Nel corso degli anni collabora come vocalist con molti artisti, tra cui Stadio, Luca Carboni, Ron e Lucio Dalla. E' proprio Dalla a fornirle le prime opportunità: partecipa come corista al tour americano del 1986 "Dallamerica" e nel 1988 al tour "Dalla Morandi". Nel frattempo incide una canzone per la colonna sonora del film "I Picari", con Enrico Montesano e Giancarlo Giannini.

Nel 1990 viene finalmente alla luce il primo album, "Viva", per l'etichetta Pressing/RCA. Prodotto da Lucio Dalla e Bruno Mariani, il disco vede tra gli autori altri nomi importanti come Luca Carboni e Biagio Antonacci. La critica saluta positivamente l'esordio e la partecipazione al Discoverde e ad altre manifestazioni musicali fa in modo che anche il pubblico si accorga di lei. Nel 1992 Angela vince il Canzoniere con la canzone "Mi vuoi bene o no?" che darà il titolo al suo secondo album; viene inoltre pubblicato per le radio il singolo "Sweet sad eyes" cantato in inglese, in origine prodotto per il mercato estero dall'etichetta Arista ma che non viene pubblicato ufficialmente.
Nel 1993
Angela partecipa al Festival di Sanremo nella sezione "Giovani" con la canzone "A piedi nudi"; la classifica finale la vede solo 13esima ma la sua performance le vale il Premio della Critica. Contemporaneamente viene pubblicato "Mi vuoi bene o no?", che riceve l'attenzione dei giornali specializzati e la fa conoscere ad un pubblico più vasto.Il disco vede una grande maturazione di Angela, co-autrice di tutte le canzoni, con testi molto personali, a volte ironici e diretti, altre volte più introspettivi.

 

Nel corso dell'anno Angela apre la tourneè di Francesco De Gregori, con cui duetta anche sul palco (incontro documentato nel live di De Gregori "Bootleg", in cui cantano insieme "Anidride solforosa" di Dalla) ed in seguito partecipa al "Tour in città", un tour collettivo al quale partecipano altri giovani artisti della RCA, come Samuele Bersani, Tosca e Bungaro, con i quali incide anche una cover della "Aida" di Rino Gaetano.
Il 1994 vede una pausa discografica per Angela, che comunque incide una bella versione della battistiana "Confusione" per l'album-tributo "Innocenti evasioni 2".

Arriva l'esordio cinematografico con "Come due coccodrilli", per la regia di Giacomo Campiotti, che aveva già diretto Angela nei suoi primi videoclip. Il film, al quale partecipano tra gli altri Giancarlo Giannini, Valeria Golino e Fabrizio Bentivoglio, riceve ottime recensioni e riscuote molti premi anche all'estero.
Nel 1995 Angela è al lavoro sul suo terzo album; un singolo anticipatore viene pubblicato in estate, con tre nuove canzoni e una cover di una canzone di Bob Marley, "Hurting inside", che in italiano diventa "Conto i giorni che passano". "100 giorni" gode di una buona promozione radiofonica ma sono anche "Vortice" e "Senza" a colpire, mostrando un'autrice ed interprete sempre più matura e personale.
La carriera di attrice prosegue con una piccola parte nel film "Jack Frusciante è uscito dal gruppo", con Stefano Accorsi, tratto dal libro di Enrico Brizzi.

Inspiegabilmente l'annunciato album subisce dei ritardi e "Baraldi lubrificanti" vede la luce solo nel settembre del 1996.
 


Fotografata da "Guido Harari" per "King" - 1995

La canzone che apre il disco, unica non scritta da Angela, è un inedito di Francesco De Gregori, "Dammi da mangiare", che sarà ripresa dall'autore nel suo live "La valigia dell'attore".L'album segna decisamente un altro passo avanti per Angela: l'atmosfera in generale è molto introspettiva, con testi bellissimi che cercano sempre di più la poesia e l'emozione pura. "Vortice" e "Senza" vengono qui riprese in versioni più elettriche, mentre canzoni come "Respiro" e "Quelli siamo noi" rientrano di diritto tra le migliori del suo repertorio.
Lo scarso riscontro commerciale dell'album è la causa principale della pausa musicale che segue. Angela scioglie il contratto con la BMG e si dedica ad altro: un film per la televisione, "Di cielo in cielo", per cui incide anche il tema guida "Le voci intorno"; un cortometraggio come attrice, "Fuochino" di Carlotta Cerquetti, che le frutta anche il premio "Claudio Gora" per migliore attrice al Festival di Trevignano Romano.

Nel corso del 1998
Angela partecipa alla manifestazione culturale "Una luce per la poesia" e dà inizio ad una lunga tourneè nei club. 
Una collaborazione con i Delta V nel brano "Silenzi", incluso nel loro "Psychobeat" del 1999 porta anche la partecipazione come attrice al loro video "Il primo giorno del mondo" e qualche esibizione come ospite nei loro concerti.

 

Nel 2000 un nuovo contratto con la WEA porta finalmente Angela a tornare alla musica, registrando a Londra un nuovo CD. "Rosasporco", prodotto da nomi prestigiosi come Phil Palmer e Roberto Vernetti, vede la luce nel maggio del 2001.
L'album vede Angela immersa in un'atmosfera più pop, con canzoni dai suoni morbidi, spesso abbinati a testi taglienti, come "Un regalo" e "Troppo zucchero", scritta insieme a Fede Poggipollini.
Viene girato un video per "Il tasto sbagliato", decisamente la canzone più "arrabbiata" del disco, mentre "Caduta libera", cover di "Waterfall" di Wendy & Lisa, gode di una buona programmazione radiofonica.
L'annunciato tour autunnale viene messo da parte per un impegno a teatro a novembre per una rappresentazione de "I monologhi della vagina" e per nuovi impegni in studio di registrazione. Alla fine del 2002 Angela torna in teatro nello spettacolo "Maigret e il delitto a teatro", scritto da Giorgio Comaschi e dallo scrittore Carlo Lucarelli.

Anticipato dal singolo "Paradiso", a febbraio 2003 viene pubblicato il nuovo CD "Angela Baraldi", dove accanto a vecchi brani come "A piedi nudi" e "Confusione", trovano posto quattro brani inediti prodotti da Guido Elmi; per "Paradiso" viene girato un video.
Angela intanto continua a lavorare in teatro: è tra le numerose partecipanti al "V-DAY" al Teatro Sachall di Firenze e partecipa allo spettacolo "Sporting Life", con il gruppo Zimmer Frei,  sul tema dello sport e del doping; lo spettacolo viene rappresentato anche a luglio nel corso del Festival del Teatro di Santarcangelo.

I successivi impegni la vedono ancora impegnata nella recitazione: a luglio partecipa allo spettacolo "Quartieri sotto la luna", mentre per tutto il mese di agosto è a Bologna nello spettacolo "Riunione straordinaria di consiglio", al fianco di Giorgio Comaschi.

 

All’inizio del 2004 Angela incide una canzone con il cantautore rock Moltheni, destinata a rimanere inedita, mentre ad aprile partecipa nuovamente allo spettacolo "Maigret e il delitto a teatro", con Giorgio Comaschi.

A fine anno Gabriele Salvatores sceglie Angela come protagonista del suo nuovo film "Quo Vadis, Baby?", tratto dall'omonimo libro di Grazia Verasani, edito da Colorado Noir. Il film esce a maggio 2005 con buon successo di pubblico e critica, e vede Angela anche interprete di un brano della colonna sonora, una rilettura del classico della P.F.M. "Impressioni di settembre".

Angela si impegna in un lungo tour promozionale a supporto del film, in Italia e in vari eventi cinematografici anche all'estero. La sua performance nel film viene molto apprezzata dalla critica e in pochi mesi vince tre importanti premi: il Premio Flaiano come miglior attrice esordiente, il Premio Efebo d'Oro e l'Iris d'argento al Montreal Film Festival.
 

Con Gabriele Salvatores e Claudia Zanella - 2005

L'anno successivo per Angela è relativamente più tranquillo: torna a lavorare col gruppo Zimmer Frei per un progetto, "Study for a portrait", allestito nel corso del Festival Netmage a Bologna, fa un paio di apparizioni come cantante nella capitale, rispettivamente nel tributo a Rino Gaetano "E io ci sto", in cui canta "Mio fratello è figlio unico", e in una serata con Gabriele Salvatores e i Fonderia nel corso del Festival "Villa Celimontana Jazz".

Alla fine dell'anno è tra i protagonisti dello spettacolo "Speak truth to power" con cui torna a collaborare con Lucio Dalla.

 


Con Peppe Servillo in "The Beggar's Opera" diretto da Lucio Dalla - 2008

Il 2007 comincia con un nuovo importante impegno teatrale a Napoli: Angela è tra le protagoniste di "The good body", scritto da Eve Ensler e diretto da Giuseppe Bertolucci; lo spettacolo sarà replicato nel corso dell'anno a Milano e Bologna.  A giugno 2007 al Blue Note di Milano viene ufficialmente presentato alla stampa il sequel televisivo di "Quo Vadis, baby?", diretto stavolta da Guido Chiesa, le cui riprese cominciano alla fine dell'estate.

All'inizio del 2008 Angela è sui palcoscenici dell'Emilia Romagna con "The Beggar's Opera", diretto da Lucio Dalla ed intepretato insieme a, tra gli altri, Peppe Servillo e Marco Alemanno. La serie "Quo Vadis, Baby?", va in onda a partire da maggio su SKY Cinema riscuotendo grandi consensi tra il pubblico e gli addetti ai lavori. A fine anno Angela torna in teatro con "Le Cognate", spettacolo corale diretto da Andrea Adriatico. Sempre Andrea Adriatico sceglie Angela come una delle tre protagoniste dello spettacolo "Non io nei giorni felici", trittico dedicato a Samuel Beckett andato in scena a Bologna e replicato nel corso del 2009.
 

Nel frattempo Angela torna sul palco per alcuni concerti in Emilia Romagna, in cui ripropone alcune delle cover cantate in "Quo Vadis, Baby?". Pur continuando a recitare (nel film TV "Storia di Laura", nel film "Ghost Track" e nel corto "Cose Naturali") il 2010 segna un graduale ritorno alla musica per Angela, con una serie di prestigiose collaborazioni dal vivo ed in studio: con i Julie's Haircut per un concerto tributo a Lou Reed, con cui incide una cover di "Walk on the wild side", e con Giorgio Canali e Steve Dal Col (CCCP, CSI,..) per una serie di concerti tributo ai Joy Division, che proseguirà anche l'anno successivo.
 

Nel corso dell'anno Angela colleziona altre collaborazioni con i Giardini di Mirò ("Bufera", inclusa nella compilation "Materiali Resistenti"), i Marlowe ("In fondo alla gola" nel loro cd "Fiumedinisi") ed il rapper romano DJ Gruff ("Oltre l'orizzonte").

All'inizio del 2011 Angela si esibisce a Teatri di Vita a Bologna in un concerto con Massimo Zamboni dedicato al repertorio dei CCCP.
Sull'onda del successo riscosso ha inizio il tour
"SOLO UNA TERAPIA - dai CCCP all'estinzione", che tocca la maggior parte delle regioni italiane e nel corso del quale viene registrato un CD dal vivo.

I concerti con Massimo Zamboni e Giorgio Canali proseguono con successo nel corso del 2012.


Con Massimo Zamboni - 2011


A maggio viene pubblicato "Sbrai", singolo con Massimo Zamboni prodotto da Max Casacci dei Subsonica, anticipazione del nuovo cd di materiale inedito previsto per il 2013
. Angela partecipa con successo, insieme a Nada, Fatur, Giorgio Canali e Cisco, alla serie di concerti-evento "30 anni di ortodossia", viaggio musicale nei trent'anni di carriera di Massimo Zamboni, dai quali viene tratto un dvd/cd pubblicato alla fine di novembre.

Ad aprile del 2013 esce finalmente il cd di inediti con Massimo Zamboni "Un'infinita compressione precede lo scoppio". Nel corso dell'anno prosegue intensamente l'attività live con Zamboni, Giorgio Canali e con gli Ex C.S.I.; a fine anno con i Vessel è in tour per i club di tutta Ialia con "Toxic Love", concerto in cui classici di Nico, Lou Reed e dei Velvet Undergound vengono ripresi in personalissime versioni.

All'inizio del 2014 Angela torna da protagonista in teatro con "The Wedding Singers", in scena al Teatro della Tosse di Genova dove, tra monologhi e canzoni, vengono rappresentate le vite di nove grandi vocalist del passato ormai scomparse. A febbraio viene pubblicato il cd dei Vessel "Le Difese", a cui Angela partecipa come vocalist in tre brani, mentre prosegue la realizzazione del nuovo cd di inediti, prodotto da Giorgio Canali.