Pianeta DONNA.Tutto sulle più belle donne del mondo,bellezza,salute,medicina,intimo,costumi,gioielli,profumi,reclame,etc,etc;...(in preparazione)da http://spazioinwind.libero.it/assicurazionitaliano/index.htm

Mirar mi sitio web http://spazioinwind.libero.it/assicurazionitaliano/index.htm (pagina inicial) y escribir a assicurazionitaliano@inwind.it ,con gusto responderè a todos.Mimmo(Mingo)Italiano

Non si può vivere senza una donna,...è come se ci mancasse il sale nella vita.

DONNA e SALUTE (vedi anche a sinistra nel sommario-alto nella pagina "MEDICINA"

insieme-link,vedi sotto

La parola DONNA viene dal latino DOMINA(padrona);... in spagnolo si dice MUJER(pron.come mukhèr,aspirato;..mi mujer significa anche mia moglie);...in inglese si dice WOMAN (pron.come uòman, al plurale diventa WOMEN);...ingreco antico si diceva GUNE' (pron.come ghiunè da cui oggi deriva per esempio ginecologia,ginecologo,etc;...naturalmente il greco si scrive con caratteri diversi dai nostri);...anche MADONNA sta per la mia Signora, infatti in spagnolo si dice NUESTRA SEÑORA (pron. come nuestra segnora)

Lesbia di Catullo, Beatrice di Dante, Laura di Petrarca, Silvia di Leopardi,etc...le belle donne hanno sempre ispirato i poeti veri e indimenticabili.

...il Trichomonas vaginalis,che causa le vaginiti, sembra essere responsabile della nascita di femmine anzicchè di maschi, perchè il cromosoma XX è più resistente di quello XY che porta il sesso maschile.Inotre non usare vaselina o glicerina in vagina,perchè sono spermicidi.

L'igiene della vulva,va fatta andando da avanti verso dietro(non il contrario),per non trasportare bacilli del colon verso la vulva.Usare saponi adeguati con ph vicini a quello naturale(ph 5).In caso di irritazioni,consultare il medico.

.

La pillola RU 486

ritaglio da GIOIA

...l'endometriosi è una malattia che causa la infertilità della donna;...colpisce circa una donna su dieci e riguarda l'utero dove l'endometrio non smette mai di crescere e può portare a compromettere le ovaie;...Se avete forti dolori all'utero, consultate subito un medico-ginecologo

Sia il parto cesareo,sia i tagli che si fanno per agevolare il parto,possono dare conseguenze per mesi o anche a vita se fatti male(dolori,incontinenza,pruriti,etc);...anche i tagli fatti alla vagina durante il  parto;...pertanto fare attenzione e agire di conseguenza:

.

Anti-cellulite

anti-cellulite

ritaglio da GentePer quanto riguarda la bellezza del seno, scarsa tonicità, presenza di smagliature e seno piccolo sono i principali crucci che le donne lamentano a proposito del proprio décolleté. La prima mossa per salvaguardare la bellezza del seno è puntare sull’elesticità dell’epidermide dedicando qualche cura extra a questa delicata zona. A far perdere tonicità al seno sono le tempeste ormonali (ovulazione, gravidanza, allattamento), gli sbalzi di peso, le eccessive esposizioni al sole e gli sport troppo movimentati tipo l’aerobica che sottopongono il seno a sballottamenti. Prevenire cedimenti e smagliature è possibile se si fanno trattamenti mirati (sieri specifici, maschere nutrienti, applicazioni di creme a base di acido boswelico) e ci si dedica alla attività fisiche giuste (nuoto, pesi, basket , wind-surf e canoa) senza dimenticare di indossare il reggiseno, l’alleato più prezioso

visto su Viversani

AIDS

ritaglio da GIOIA

Argomenti di medicina trattati in questa pagina (v.sotto)=Contraccezione,Dieta,Infezioni,

Contraccezione, coscienza, scienza (cortesy of dott.Claudio Italiano)

Premesso che fare contraccezione significa offendere la natura e la dignità dell’uomo, come per voler limitare al solo incontro dei genitali il rapporto di una coppia, vedremo che cosa si intende per contraccezione. Essa dipenda da:

 Metodi ormonali
 metodi intrauterini
 metodi di barriera
 metodi chimici
 metodi del ritmo o naturali
pillola del giorno dopo
metodi definitivi (!) vietati dalla legge!!!

 I metodi ormonali dipendono a loro volta dal ciclo mestruale nella donna, cioè dall’insieme di modificazioni cicliche che accadono nel corpo femminile e danno origine al ciclo dell’ovulazione, cioè al ciclo che ogni mese consente la maturazione di un ovocita nella donna, cioè dell’uovo che dovrà accogliere il gamete maschile, per dare origine all’embrione e, quindi, al nuovo essere.

Il ciclo è regolato da:

 ipotalamo
ormoni FSH e LH (follocolostimolante e luteinizzante)
 estrogeni e prosterone
feed-back, cioè regolazione all’origine.


Il ciclo si divide in alcune fasi:
 Fase mestruale 1-4 gg
 fase pre-ovulatoria 5-15 gg
 fase ovulatoria 16 gg
 fase post-ovulatoria 17-30

Queste fasi si caratterizzano per la preparazione dell’endometrio, cioè della mucosa interna dell’utero, all’impianto dell’embrione e, finito il ciclo, con la mestruazione, cioè la desfoliazione e perdita dell’endometrio stesso.

Una volta maturato l’ovocita, questo viene raggiunto da un gamete (uno degli spermatozoi) dentro la tuba di Falloppio, nella parte più interna, quindi più vicina allo sbocco in utero.

La pillola, cioè il metodo ormonale, blocca appunto questo meccanismo dell’ovulazione attraverso la presenza di ormoni estrogeni e progestinici, che fanno “saltare” l’ovulazione se assunti regolarmente; esistono però dei sistemi detti “del giorno dopo”, cioè delle pillole che vanno assunte entro 24 ore dal rapporto presunto fecondante, per bloccare l’impianto dell’embrione.

Altri sistemi sono detti di barriera, cioè si tratta della IUD o intra uterin device, dispositivo intra-uterino, che a mò di un cappuccio viene posto sopra il collo dell’utero per bloccare la risalita del seme maschile, insieme a creme spermicide. Oppure esiste il profilattico o condor o detto volgarmente preservativo, che indossa l’uomo sul membro in erezione durante il coito. Infine va citato il coitus interruptus, cioè il metodo più stupido che consiste nella repentina estrazione del pene al momento della eiaculazione, cioè del getto di seme., molto rischioso perché determina rischio elevato di gravidanze (25% in un anno).

n La chiesa accetta solo i metodi cosiddetti “del ritmo”, cioè consente una pianificazione naturale delle gravidanze, basata sulla conoscenza del corpo femminile e sui ritmi dell’ovulazione e del ciclo.

I metodi del ritmo sono:

 Ogino-Knauss
 metodo della temperatura basale
 Billings
della “chiara d’uovo”

Sostanzialmente essi si basano sul concetto che la donna ovuli alla metà del ciclo mestruale, contando il primo giorno dal primo giorno della comparsa delle macchie rosse della mestruazione; al 15° giorno circa sarà ragionevolmente al massimo della recettività e fertilità; ciò si evince dalla presenza di modificazioni del muco in cervice che è più fluido e fuoriesce in vulva, dalla temperatura basale di 37°C, cioè metodo sintotermico che abbina le due cose, muco+calore della donna.

Però nel tempo l’esperienza ci insegna che ci si trova più facilmente ad affrontare il problema contrario ed opposto, cioè dell’infertilità della coppia. Allo scopo esistono dei sistemi di fecondazione della donna che sintetizziamo nelle tecniche fivet, icsi, gift: si tratta di sigle che significano (in inglese) in ordine->

· fecondazione in vitro,
· fecondazione con spermatozoo introdotto nell’uovo,
· introdurre il seme nell’utero

Ogni coppia che vi si sottopone deve sapere però che il nascituro può andare incontro a:

Malformazioni fetali
 sterilità nei nascituri
 più embrioni
seme eterologo! (cioè padre “donatore di seme (??)” diverso
 Parti plurigemellari
 aborti

(dott.Claudio Italiano di Gastroepato)


 

La dieta. (ovvero "Dottore sono obesa??")
Premesso che sono tutte putt....te le diete del cocomero, della banana, della papaya ecc. ecc, cos’è una dieta seria???
Partiamo col concetto stressato del sovrappeso e della obesità.
Definizione dell’obesità: ne esistono 3.

una fisiologica, per cui si dice che è obeso un soggetto che ha un aumento di massa grassa più del 25% se uomo, più del 20% se donna;

psico-sociale, cioè la convinzione che "magro" è bello e sexy;

quella medica, per cui il peso norma è quello che ci consente di vivere meglio e più a lungo (per es. senza lombalgia, senza carico eccessivo su un ginocchio artrosico ecc.).
Ma qual’è il peso ideale??
Esiste una tabella di Quetelet o dell’Indice di Massa Corporea (I.M.C.) che si calcola in questo modo:
PESO/ALTEZZA IN METRI AL QUADRATO
L’I.M.C. deve essere < a 25 per l’uomo ed < a 20 per la donna; chi è tra 25-30 è in sovrappeso, chi supera il valore di 30 o addirittura 40 è obeso.
Per es. il titolare di questo sito web pesa Kg 95 ed è alto 1,78 dunque (95: 1,78 elevato 2) = (95:3,1684)=29,983
..per cui è quasi in sovrappeso spinto!!!! Ma non è la carne quello che conta... è lo spirito che è forte!
Un’altra classificazione dell’ obesità fa sì che questa sia suddivisa in a) centrale o androide o addominale e b) periferica, ginoide o sui fianchi;
Fisiopatologia: si ingrassa perchè esistono fattori ereditari, comportamenti alimentari sbagliati che si acquisiscono nell’infanzia, madri e padri iperprotettivi che ti ingozzano, perchè si ha la predisposizione al diabete (clicca per vedere il link) e c’è più insulinemia in circolo, per disturbi endocrini e dell’ovaio (per es. donne con irsutismo e peluria sul viso, gibbo, facies lunare ecc.).
Ereditarietà: il 69% degli obesi hanno un genitore obeso, il 18% entrambi;
Ambiente: l’ipernutrizione aumenta la massa degli adipociti (cellule del grasso);
Comportamento alimentare: es. bulimia, fame da bue, mangiare spesso, sgranocchiare cose dolci e cioccolata perchè si è depressi, snack fuori uorario ecc.
Tendenza al diabete tipo II: tra il 25 ed 50% dei soggetti obesi ha tendenza all’iperinsulinemia ed alla obesità ed alle crisi ipoglicemiche, per cui ha sempre fame.
Altri disturbi endocrini: della tiroide e del surrene, turbe ovariche, eccesso di ormoni maschili nella donna, per cui il peso si distribuisce come per l’uomo sulla pancia!
Obesità iatrogena: quando il medico prescrive una dieta, e poi il paziente dopo la dieta riprende di sua spontanea volontà l’alimentazione di prima!!!!
Bilancio: la valutazione delle funzioni circolatorie, respiratorie, articolari, la coxartrosi, la gonartrosi, migliorano dopo la dietoterapia, il valore della trigliceridemia si abbassa, il colesterolo LDL si riduce, lo stesso l’acido urico, ecc.
L’indagine deve consentire al medico di conoscere le abitudini alimentari del soggetto, quindi si valuta il livello calorico inziale, a cui si sottrae quello della dieta e si divide per nove, per ottenere il valore della riduzione di peso.
Es. Chi vi scrive ogni giorno assume circa 2000 Kcal, supponendo che ne assuma 1000 Kcal, allora quando dimagrirà in un giorno?
2000 - 1000 / 9 = 111,11 grammi
infatti 9 Kcal equivalgono al valore energetico che da 1 grammo di grasso quando brucia
Però non sempre avviene così, perchè pian piano l’organismo si riassetta, assorbe di più, metabolizza meglio ed il peso si riduce di meno.
Comunque se un tizio pesa 100 Kg e deve dimagrire di 20 Kg, cioè raggiungere 80 Kg di peso, ed assume inizialmente 2200 Kcal, si usa un’altra formuletta empirica: si calcola il valore in calorie da somministrare moltiplicando 20 Kcal per il peso da ridurre, cose da esempio:
2200 - (20 X 20 Kg da dimagrire)= 1800 Kcal
Da qui poi si parte per costruire la dieta che dovrà essere sempre bilanciata, cioè contenere tutti i principi alimentari, es. 50-60% di carboidrati, 25-30 % di proteine ed in resto in lipidi, meglio se olii polinsaturi (es. olio di girasole, olio d’oliva) in quanto migliorano il catabolismo dei lipidi.. (clicca per il link lipidi.) Inoltre è opportuno che il paziente assuma 500 mg/die di calcio specie se dimagrisce perchè ha i dolori dell’osteoporosi e sovrappeso, ed un complesso polivitaminico.

Anche il diabete si controlla con la dieta oltre che con i farmaci, insulina ed ipoglicemizzanti orali.
per saperne di più sul diabete clicca

Esempio di dieta da 1500 Kcal.
Colazione Latte scremato ml 200 dolcificato con aspartame
Pranzo : pasta 80 grammi (pesata cruda)
secondo di 150 grammi carne o 120 grammi pesce, cotti alla brace o bolliti
verdura grammi 200
un frutto da gr 100
cena : pane 80 grammi
secondo di carne es. prosciutto o bresaola gr 100 oppure una mozzarella da 100 grammi
verdura gr 200
un frutto da gr 100
bere solo acqua oligominerale e condire con 6 cucchiaini di olio cuore
Anoressia mentale
E’ un quadro tipico delle ragazze: è una riduzione volontaria degli apporti alimentari mentre la sensazione di fame è conservata più a lungo. L’attività sociale (scolastica e sportiva) è mantenuta. Si tratta di una affezione psicologica: conflitto con i genitori, rifiuto della propria femminilità, timore irragionevole dell’obesità. Talora si associa a bulimia.
L’amenorrea (mancanza del ciclo) è costante, ed il soggetto a costo di dimagrire si abitua a vomitare, ad usare forti lassativi, diuretici ecc.
Il medico procede con indagini che mirano a valutare le funzioni gonadiche, il livello di estrogeni e di progestinici, l’FSH.
Terapia:
Rialimentazione progressiva e pianificata in accordo col terapeuta che, inizialmente, con autorità sanitaria impone delle tappe nella rialimentazione del soggetto; nei casi più difficili può essere indicata la rialimentazione con sondino gastrico, con miscele di aminoacidi che vanno sopra le 2000 Kcal e devono essere ipoproteiche, non superando 75 e 100 grammi.
A tutto ciò si associa una psicoterapia di tipo psicoanalitico o familiare e comportamentale.
Alimenti sconsigliati : latte intero, yogurt grasso, manzo con grasso, carne lardellata, montone, oca, salumi e salsicce, lardo, trippa, anguille, sgombro, tonno, acciughe, caviale, vongole, uovo intero, patate fritte, frutta secca, olive, burro, panna, strutto, dolci, cacao, caramelle, biscotti secchi, gelati, salse del commercio;
Alimenti permessi: latte scremato, yogurt magro, vitello sgrassato, carni di pollo, tacchino, pesce es. sogliola, riso, pasta, patate e verdure, legumi, frutta poco zuccherina, olio polinsaturo di mais o girasole, brodini di verdura, pomodori ed insalata verde ecc.

powered by dott. Claudio Italiano




 


Infezioni

Il problema della salute della donna connesso con la sua vita sessuale è senza dubbio una problematica importante e delicata, anche perché tutt’oggi la donna ha pudore a parlarne con il medico perché pensa di essere considerata in malo modo, come una donna che non cura l’igiene, come una donna che ha rapporti con molti partners ecc. Insomma non ama sicuramente parlarne. Tanto più che il fatto di avere rapporti col suo partner causa un fastidioso ping-pong delle infezioni, cioè se la terapia è attuata alla sua donna, sarò inutile proseguirla perché presto si potrà reinfettare dal suo lui! Le infezioni genitali sono una evenienza piuttosto frequente nella donna e sono causa di fastidiosi disturbi. Alle volte, ma fortunatamente solo alcune di esse (Chlamydia, Gonorrea ecc.), possono determinare perfino complicanze piuttosto serie come ad esempio l'infertilità.
L’esame più banale è un tampone vaginale, cioè una specie di “bastoncino per le orecchie” che serve a raccogliere le secrezioni infette dalla vagina per coltivarle in laboratorio fino ad arrivare alla diagnosi. La diagnosi può avvenire anche mediante visita (ad esempio per la Candida), mediante striscio a fresco (ad esempio per la Candida e per il Trichomonas

I sintomi e la terapia da effettuare dipenderanno dalla natura dell'agente patogeno.
In base alla localizzazione dell'infezione si parla di vulviti (infezione della vulva ovvero dei genitali esterni) vaginiti (infezione della vagina), cerviciti (infezione della cervice uterina), endometriti (infezione dell'endometrio), annessiti (infezione delle tube). 
Le annessiti possono comportare alterazioni permanenti delle tube determinando così, in un certo numero di casi, una sub-fertilità o una infertilità.
Un discorso a parte meritano le infezioni da HIV (AIDS) ed epatite C e B, per le quali, se il partners è sconosciuto occorre sempre l’uso del PROFILATTICO!
In ogni paziente con infezione genitale sessualmente trasmessa va esclusa la possibilità di una coinfezione da virus dell'AIDS (HIV), da virus dell'epatite C (HCV) e da virus dell'epatite B (HBV).
 Tra le infezioni più banali, ricordiamo la candidosi vaginale, che si caratterizza per bruciore intenso in vagina e secrezioni come “ricotta” bianca, con impossibilità al rapporto che si fa doloroso. L’uomo presenta al più prurito del glande e rossore. La cura è con antimicotici, Clotrimazolo, Fluconazolo, Miconazolo, Econazolo, Itraconazolo, sono alcune delle sostanze farmacologiche utilizzate.


Seguono le infezioni da Trichomonas vaginalis, con perdite giallastre, schiumose e bruciore. I rapporti sono difficili per dolore, la terapia si avvale di Metronidazolo, Tinidazolo e Clotrimazolo sono alcune delle sostanze farmacologiche utilizzate (se assunzione di metronidazolo non consumare alcolici
Amcora ricordiamo le infezioni da Clamidie, quelle da Herpes virus genitali, una specie di virus come quello labiale.  Sempre ed in ogni caso occorre rivolgersi al ginecolo o al consultorio perché la visita è gratuita.
dott.Claudio Italiano



4 consigli per le giovani donne (ars amatoria et cetera)

1.Vestitevi bene e truccatevi bene anche spendendo poco; ...non usate jeans strappati,scarpe tennis e simili che umiliano la vostra femminilità (tranne che andiate solo a fare sport o viaggi); insomma,...una bella gonna,scarpe col tappo medio,una maglietta o una camicetta vanno bene.Capelli puliti,pettinati; trucco leggero sulle labbra(non colori scuri anche se di moda),leggero fondotinta,e un pò di profumo soave(non forte che infastidisce) Niente tatuaggi per il corpo o piercing che possono essere pericolosi per la salute

2.Salutate con un sorriso a chi conoscete,anche se siete di cattivo umore.Cedete il posto a chi è malato o anziano e dite sempre GRAZIE, anche per piccole cose.Tutti abbiamo problemi,ma non per questo dobbiamo essere sempre di cattivo umore.

la ragazza acqua e sapone

3.L'amore.Amore è guai seri;...si hanno poche gioie e tanti dolori,gelosie,arrabbiature,depressioni,etc...Guardate in SOMMARIO, a sinistra, la pagina MEDICINA-coppia... Qui si vuole solo dire che bisogna valutare con molta calma il ragazzo,in tutti gli aspetti;...egli deve essere piacente dentro soprattutto,fedele q.b.,gentile,premuroso,affettuoso,...se è solo bello fuori,palestrato,alto e poi è ...scemo,troppo sicuro di sè,sfottente... sarebbe meglio lasciare stare e valutare altri ragazzi, pena la delusione cocente e seri problemi di salute.Fatevi aiutare da una vera amica,perchè quando arrivano gli ormoni, non si ragiona più,non si dorme,si è svogliati e si sbaglia.


Piccoli consigli per le donne

Pelle arrossata in inverno. Usare la Calendula Officinalis in crema o gel da spalmare sulla pelle secca,screpolata,ruvida,irritata.Questa pianta risolve ogni problema e va bene per il viso,mani,corpo e la si trova in negozi specializzati.

Pelle e capelli più belli nutrendosi di lievito della varietà Saccharomices Cerevisiae, composto da enzimi,sali minerali,aminoacidi,vitamine che fanno bene ai capelli e alla pelle stanca.

L'alimentazione
Per avere una pelle sana e luminosa bisogna seguire un'alimentazione varia ed equilibrata con cibi ricchi di antiossidanti, come frutta e verdura fresche, ricchi di preziose vitamine e sali minerali.
E' consigliabile, invece, limitare i fritti, i grassi animali, gli alimenti troppo raffinati o ricchi di additivi chimici e coloranti e gli alcolici

La carota .I costituenti più conosciuti:sono enzimi, vitamina A in abbondanza, B, C, provitamina A (betacarotene) destrosio e levulosio assimilabili; carotenoidi e 42 molecole salutari, molti sali minerali: ferro, calcio, fosforo, sodio, potassio, magnesio, manganese, arsenico, zolfo, rame, bromo; asparagina, docarina e carotina.
Proprietà della carota.
Mineralizzante, tonica, anti anemica, contiene fattori di crescita; cicatrizzante gastrico e delle piaghe, antiputrido, depurativa, fluidificante biliare, diuretica, rinfrescante, galattogeno, carminativa, vermifugo.
 

La Mela.Ricca di sali minerali e vitamine del gruppo B: la B1 combatte stanchezza, inappetenza e nervosismo, la B2 protegge la mucosa della bocca e quella intestinale, rinforza unghie e capelli. L'acido citrico e malico di cui è ricca aiutano l'apparato digerente favorendo la digestione (specie quella dei carboidrati) e contribuiscono a mantenere la corretta acidità dello stomacoLe fibre contenute nella mela aiutano a regolarizzare le funzioni intestinali. Mangiata cruda svolge un'azione astringente, mentre cotta diventa un buon rimedio contro la stipsi grazie all'azione di fibre e pectina. Gli antiossidanti (specie i bioflavonoidi) di cui è ricca contrastano l'azione dei radicali liberi, quindi si rivela anche un ottimo rimedio per l'invecchiamento delle cellule. La pectina, uno zucchero complesso contenuto in alta concentrazione nella buccia della mela, abbassa il livello di colesterolo "cattivo" (LDL) e aumenta quello "buono" (HDL) se viene consumata regolarmente, rendendo questo frutto un ottimo rimedio anche per la patologia cardiovascolare. La mela, inoltre, è l'alimento ideale per chi vuole dimagrire (contiene pochissimi zuccheri e grassi e sazia a lungo) e per i diabetici (il fruttosio in essa contenuto viene metabolizzato senza dover ricorrere all'insulina e la pectina tiene sotto controllo la glicemia, rallentando e regolando l'assorbimento degli zuccheri). L'acido ossalico e le fibre le conferiscono un potere sbiancante per i denti.