l'olivo e l'olivastro

Uno dei momenti in cui compare L'ulivo nel poema di Omero e' quando Odisseo, appena messo piede, dopo la tempesta e il naufragio, nell'isola di Scheria, nella terra dei feaci

                                              ... tra due folti
                           cespugli si infil, nati da un ceppo,
                           l'uno di ulivo e l'altro di oleastro.
                           Soffio di umidi venti non poteva
                           con furia penetrarvi, n mai sole
                           splendente li investiva coi suoi raggi,
                           n la pioggia attraverso vi filtrava:
                           tanto erano intrecciati l'uno con l'altro.
                           L sotto Ulisse si nascose; e subito
                           si ammonticchio' con le sue mani un largo
                           giaciglio: c'era un cumulo di foglie
                           cadute....  (Odissea, trad. G.Bemporad

L'ulivo e l'oleastro, o l'olivo e l'olivastro spuntano da uno stesso tronco.

"In lui (in Ulisse) il 'selvatico' e il 'coltivato' non si combattono: al contrario, si completano. Essi si uniscono in lui armoniosamente come il ceppo materno e quello paterno: come l'olivo selvatico e quello coltivato spuntanodallo stesso tronco per offrirgli riparo nella boscaglia feacica ed aiutarlo a rinascere"       (Annie Bonnafe')

Ecco, nell'odissea moderna avvenuta la separazione tra il selvatico e il coltivato. L'Olivastro ha invaso il campo. Ulisse non pu pi seppellirsi sotto le sue foglie, dormire, morire e rinascere. Raggiunta Itaca, si accorge che l'isola ormai distrutta, che l ormai n Penelope n Telemaco lo attendono. Ed costretto a ripartire: condannato all'erranza (...)
Alla base della nostra odissea moderna credo che ci sia solo l'olivastro, l'olivo selvatico: tempeste e naufragi, inganni e oblii, mutazioni, regressioni, perdite. C'e' il ritorno del barbarico e mostruoso mondo dei ciclopi o dei pirandelliani Giganti della montagna...

Vincenzo Consolo e Mario Nicolao, Il viaggio di Odisseo Bompiani 1999