LAVORI DI PUBBLICO DOMINIO



Il programma shareware Studio di Funzioni è il primo lavoro di pubblico dominio. La prima versione è stata sviluppata in GW-Basic e pubblicata nel lontano Settembre del 1988, dalla rivista LIST della Edicomp S.r.l. - Roma, con articolo e rispettivo codice sorgente.
La versione 3.3S del programma è stata sviluppata in Borland C++ e pubblicata nel Novembre 1997 dalla rivista mensile "CD-ROM e Multimedia", con cd-rom "Il Meglio dello Sharware N.ro 3", casa editrice Tecniche Nuove S.p.A..
Le versioni realizzate in ambiente MS-DOS, con le opportune impostazioni, possono pure girare con tutte le versioni di Windows.

Studio di Funzioni è utile per tutti gli studenti che devono affrontare lo studio delle funzioni lineari del tipo y = f(x). In particolar modo a tutti gli studenti dell'ultimo anno dei licei scientifici e degli istituti tecnici, e di quelli universitari, che devono affrontare l'esame di analisi I.
Con questo programma è infatti possibile inserire l'equazione di una qualsiasi funzione lineare di qualunque grado per ottenerne il grafico. Inoltre è possibile inserire una serie di coordinate per ottenere l'equazione e il rispettivo grafico della funzione interpolante che a scelta può essere rettilinea, logaritmica, esponenziale, ecc.
Studio di Funzioni può perciò essere pure utile a tutti gli studenti che svolgono esperimenti in laboratorio e raccolgono i dati in una tabella, nella forma di valori x e y, e hanno bisogno di tracciare il grafico della funzione interpolante di quelle stesse coordinate.

Alcune note tecniche. Le prime versioni, sviluppate con compilatore Borland C++, non fanno uso di oggetti e sono state implementate in C puro, differentemente dalle versioni realizzate in ambiente Microsoft IDE VC++, dove si è fatto uso di oggetti e OOP. In tutti i casi, è stata sviluppata la funzionalità del grafico senza uso di oggetti Microsoft o di terza parti ma solo di quelli creati dallo stesso Autore del programma.
Nella prima versione del programma, implementata con codice lineare in GW-Basic, l’Autore ha definito la risoluzione del calcolo della funzione lineare y=f(x) inserita dall’utente, riuscendo a implementare un codice sorgente polimorfico. Nelle versioni realizzate in C e C++, la risoluzione della f(x) viene svolta da un analizzatore di sintassi modellato e implementato dallo stesso Autore.


Link download versione Shareware per MS-DOS Studio di Funzioni V.3.8S (267 KB)
(Versione che prevede grafico della derivata, ricerca degli zeri, massimi e minimi, calcolo dell'integrale definito, interpolazioni)


Studio di Funzioni 3.8S


Link download versione Freeware per Windows 98/2000/XP/Vista Studio di Funzioni V.7.0.8 mini (117 KB)
(Versione che esclude interpolazioni, calcolo dei massimi e minimi, integrale definito, ecc.)

Studio di Funzioni V.7.0.8