Le bronchiti

Bronchiti,come curare

a cura del dott. Claudio Italiano

Bronchite acuta.

<
E’ una condizione infiammatoria dell’albero bronchiale ad eziologia infettiva che insorge improvvisamente e si caratterizza per la distruzione dell’albero bronchiale a seguito del processo infiammatorio che ne deriva.

E’ frequente nel bambino fino a 5 anni e si associa ad infezioni virali e delle vie aeree superiori che poi si estendono ai bronchi. Per cui inizia comefaringite , si estende in trachea e raggiunge i bronchi. La malattia è benigna ed è associata ai picchi influenzali del periodo invernale.

Eziopatogenesi.

I virus sono i patogeni responsabili della maggior parte dei casi, benchè Mycoplasma pneumoniae sia uno degli agenti principali, seguito da Chlamydia pneumoniae. Tuttavia sul danno da infezione virale può sopraggiungere l’infezione di batteri quali lo streptococco pneumoniae ed i ceppi di Haemophilus influenzae. Colpiti i bambini con un quadro clinico che si risolve in 7-10 giorni. E’ definita come l’infiammazione cronica del tratto bronchiale cui si associa iperproduzione di escreato per almeno tre mesi all’anno per due anni consecutivi.

Per ragioni di comodità diagnostica, i pazienti vengono inquadrati secondo dei criteri obiettivabili facilkmente con esame spirometrico, età, sintomi, in tre gruppi:

Bronchite cronica semplice se il FEV 1 > 50%, se vi è espettorazione e l’escreato è purulento: implicati H. influenzae, M. catarrhalis, S. pneumoniae.

Bronchite cronica complicata se FEV 1 < 50%, età > 60 aa. Esacerbazioni > 4/anno: stessi patogeni coinvolti come sopra;

Infezione bronchiale cronica : parametri come sopra ma iperproduzione di catarro per un anno di seguito: stessi patogeni come sopra ma in più enterococchi e P. aeruginosa.

 

Bronchite cronica.

Stadio della BPCO
Terapia linee guida
O a rischio: Evitare i fattori di rischio - Vaccinazione antiinfluenzale
I BPCO lieve: Aggiungere un broncodilatatore a breve durata d’azione o al bisogno
II BPCO moderata: Aggiungere trattamento regolare con uno o più broncodilatatori a lunga durata d’azione (anticolinergici o Beta 2 agonisti) - Aggiungere riabilitazione
III BPCO grave: Aggiungere i cortisonici per via inalatoria se riacutizzazioni frequenti
IV BPCO Molto grave - Ossigenoterapia a lungo termine - Terapia chirurgica se del caso


Esistono una serie di fattori che stanno alla base dell’eziopatogenesi della bronchite cronica:
 
Aumento della secrezione di muco per azione diretta irritante di inquinanti e di fumo di sigaretta
Ostruzione delle piccole vie aeree correlata agli irritanti per rilascio di fattori chemiotattici (interleuchine IL-8 LTB4), aumento di neutrofili in zona,
Sbilancio proteasi/antiproteasi (enfisema)
Cellulare con aumento dei macrofagi e dei neutrofili
Ipossia e modificazioni vascolari con vasocostrizione polmonare ed ipertensione polmonare.
Epidemiologia.
A prescindere dalle condizioni climatiche la bronchite cronica è frequente nei soggetti maschi da 3-5 volte in più rispetto alle femmine ed aumenta in ogni caso dal 30° anno di età in poi fino alla IV e V decade di vita. La mortalità per bronchite era negli anni ’70 di 33 pazienti su 100 mila abitanti ma è passata negli anni recenti a 200 casi su 100 mila, verosimilmente per azione degli inquinanti e delle micropolveri (PM 10). Prima di parlare di eziologia infettiva è opportuno soffermarci sui fattori di rischio associati alla bronchite cronica.

Fattori di rischio

Essi sono rappresentati da:

il fumo di sigaretta
una FEV 1 inferiore < 50%;
età > 65 anni
malattie cardiovascolari (non dimentichiamoci che un cuore scompensato, per così dire, causa un polmone "umido", mal aspirato.
Fattori eziologici specifici batterici e virali responsabili delle bronchiti:
Haemophilus influenzae 40% dei casi
Virus influenzale/parainfluenzale, RSV, Rhinovirus, coronavirus 25%
Moraxella catarrhalis 15%
Streptococcus pneumoniae 10%
S. aureus, p.aeruginosa, gram negativi, M. pneumoniae clamydia spp. 10%
In sintesi Moraxella ed Hemophilus sono responsabili in USA del 60% dei casi, ma il 25% è sostenuto da infezioni virali ad opera di virus influenzale e parainfluenzali.


> segue Terapia bronchiti

Per approfondire lo studio della bronchite cronica:

Bronchite cronica e riacutizzazioni

Bronchite cronica: la storia naturale

Bronchite cronica: malattia sistemica

Bronchite cronica: approccio al paziente

Bronchite cronica: impiego del ventilatore meccanico

La riacutizzazione della bronchite cronica ostruttiva

La difficile cura della riacutizzazione della bronchite cronica, introduzione

Algoritmo 2011 per la cura della riacutizzazione della bronchite cronica

La difficile cura della riacutizzazione della bronchite cronica, beta-2 stimolanti, mucolitici, ossigenoterapia

Per approfondire lo studio cfr altri link in tema:

Insufficienza respiratoria

Infiltrati polmonari

interstiziopatia polmonare

ARDS

BPCO

cfr anche  l'indice di pneumologia