Ecg ed infarto

Ecg ed infarto

appunti del dott. Claudio Italiano

Come interpretare i segni di un infarto del miocardio leggendo un tracciato? Il medico pratico deve essere in grado di riconoscere subito i segni elettrocardiografici di un infarto del miocardio in itinere e richiedere subito gli enzimi miocardiospecifici.  Un intervento immediato, nell'arco di qualche ora, può salvare la vita del paziente ed evitare pericolose complicazioni (cfr trattamento infarto).  Nell’infarto del miocardio al tracciato ecg compaiono le onde di necrosi, di lesione e di ischemia.  Il tracciato ecg mostrerà dapprima la comparsa di un onda T di ischemia e, successivamente, il livellamento verso l'alto del segmento RS-T.  Nella prima fase dell’IMA, nel corso delle prime 3 ore,  compare una grande onda T d’ischemia subendocardica, molto alta e positiva, come puoi vedere sotto in V2-V3, onda a branche simmetriche ed appuntite come una "tenda di campo";

 

Nel corso delle successive prime 24 ore si attua una lesione sub-epicardica che comporta livellamento verso l’alto del segmento RS-T e può inglobare l’onda T, realizzando l’onda monofasica di Smith-Pardee. Questo puoi notare se osservi le derivazioni V2-V3 e V4, inoltre non c'è incremento delle onde r da V1 a V4. In questo caso la lesione si localizza in sede antero-setto-apicale

Nel corso dei primi giorni compare infine l’onda Q di necrosi ma l’onda di lesione sub-epicardica permane ancora per più giorni; l’ischemia sub-epicardica comporta la comparsa di un’onda T negativa ed appuntita e simmetrica (onda coronaria di Pardee)

E fino a qua tutto chiaro!

Ma quando c’è un BBS ed un infarto?

Quando c’è un blocco di BBS, per esempio nella ipertrofia del setto, il vettore cardiaco è alterato e maschera le onde di necrosi in D1 ed aVL.

Avremo:

Infarto postero-inferiore con onde QS in D2-D3-aVF

Infarto laterale se vi sono onde S profonde in D1 –aVL e V6

Infarto anteriore con aspetto rsR’ o qR in D1-aVL e V6, onda r diminuita d’altezza ed uncinatura di S da V1 a V2= segno di Cabrera

Inoltre in III c’è sopraslivellamento di ST

indice di cardiologia