Pancreatite cronica

PANCREATITE CRONICA.

 

appunti del dott. Claudio Italiano

Cfr anche La pancreatite cronica (aggiornamento  su generalità, fattori rischio, imaging ecc.)

Pancreatite acuta

Definizione.

La pancreatite cronica è causata da un deterioramento cronico parenchimale del pancreas che porta ad una insufficienza esocrina della ghiandola, cioè vengono meno le funzioni digestive dell’organismo per insufficiente secrezione del succo pancreatico.

Eziologia

TAC addome: pancreas con aree iperdense di fibrosi, segnato dalla freccia, con struttura sovvertita

TAC addome: pancreas con aree iperdense di fibrosi, segnato dalla freccia, con struttura sovvertita

In primis è l’abuso di alcool che in oltre il 90% dei casi. La malattia si sviluppa clinicamente dopo circa 20 anni di abuso cronico di alcool (oltre 80 gr al dì).

Le altre cause dopo l’alcolismo sono:

La
calcolosi e la calcolosi delle vie biliari

- I traumi

- Ipercalcemia

-Le dislipidemie

Condizioni ereditarie:

- Pancreas divisum

- Malattia fibrocistica

- Pancreatite cronica ereditaria

- Malattia di Chagas

- Emocromatosi

- S. di Syogren (cfr malattie autoimmuni)

 

Sintomi

Il pancreas visualizzato con i calcoli al suo interno all'altezza del dotto di WirsungIl quadro clinico può essere variegato, nel senso che talora possono prevalere i segni del malassorbimento, cioè la steatorrea, ossia le feci untuose che contengono i grassi non digeriti, le coliche addominali, il dolore addominale, e talora perfino il diabete mellito, per esaurimento anche della funzione beta-cellulare, cioè della funzione endocrina del pancreas nella regolazione del metabolismo glucidico attraverso la produzione di insulina. E’ un dolore che si proietta in epigastrio, spesso continuo, subdolo, che si irradia a cintura. Il malassorbimento, dicevamo, si verifica principalmente per i grassi ma anche per le proteine. Può essere alterato anche l’assorbimento della vitamina D e della B 12, come pure delle vitamine liposolubili. Se il pancreas si deforma, allora compare una compressione sulle vie biliari per ingrossamento della testa del pancreas ed ittero ostruttivo.

Diagnosi.

La diagnosi si avvale di prove di laboratorio che dimostrino la riduzione degli enzimi digestivi, della tripsina immunoreattiva e della amilasi, principalmente degli isoenzimi pancreatici. Se vie è ittero, ancha la bilirubina diretta può impennarsi, simulando addirittura l’ostruzione della testa del pancreas per carcinoma. Gli esami delle feci documentano la chimotripsina fecale che si riduce, cioè il cosiddetto “potere triptico delle feci”, e la presenza di grassi nelle feci per il 10% e più. Per dare una nota di colore, diremo che un nostro paziente, vedendo le feci galleggiare nel water aveva pensato che si trattasse di un problema dello sciacquone!

Esami funzionali più specifici

Riservati ai laboratori più attrezzati, vediamo quali sono contemplati fra essi

Esami funzionali

- Pancreo-Laryl test: consiste nella assunzione di un preparato metabolizzato della colesterolo-idrolasi di origine pancreatica (dilaurato di fluoresceina). Il metabolita viene raccolto e dosato nelle urine.

- Bentiromide (PABA test all’acido paraminobenzoico) test. Si attua facendo assumere il precursore della sostanza che viene trasformato in PABA appunto dalla chimo tripsina pancreatica. La quantità di PABA nelle urine è pertanto la misura della funzionalità pancreatica

- Breath test con trigliceridi marcati con C13

- Sondaggio duodenale e raccolta di succo pancreatico dopo stimolazione con secretina o pasto di Lundh.

Esami strumentali per fare diagnosi.

- Rx addome a vuoto per evidenziare calcificazioni pancreatiche;

- Ecografia addome per lo studio del pancreas

- Rx duodenale con pasto baritato per studiare la “C” duodenale; significa che viene valutato se il pancreas, che appunto si inserisce nella flessura del duodeno, è deformato, per esempio ingrandito.

- TAC ADDOME: evidenzia delle dilatazioni duttulari, calcificazioni e pseudo cisti.

- RMN ADDOME, COLANGIO RMN

- ERCP: colangiopancreatografia retrograda per endoscopica, ma si tratta di un’indagine riservata ai casi più gravi, quando si sospetta una neoplasia del pancreas; in ogni caso si può evidenziare un pancreas  con Wirsung “ a corona di rosario”.



Terapia

Si avvale della sospensione assoluta dall’alcool

- Analgesici : pentazocina, meperidina, indometacina, diclofenac, altri FANS

- Assunzione di piccoli pasti

- Alcolizzazione del ganglio celiaco.

- Intervento chirurgico di resezione delle parti deteriorate

Terapia medica con:

- Enzimi pancreatici: sono necessari 30.000 U.I. di lipasi a pasto; inoltre si impiegano gli antiacidi per avere attivazione pH dipendente dell’enzima, quindi si impiegano inibitori di pompa.

- Vitamine liposolubili, vitamina B12 e vit D

- Terapia del diabete


indice di gastroenterologia