Il flautista Fabio Sodano

Fabio Sodano, un flauto per la Riserva del Capo

 

Eccoci a Capo Milazzo, estrema punta del nostro Promontorio, il 20 maggio 2006, al tramonto, in un giorno che rappresenta un piccolo passo per noi  ma un grande passo per Milazzo: Fabio ed il suo flauto magico hanno suonato per gli Amici del Web, per la scoperta della Riserva del Capo, dopo 1.500.000 anni di storia di creazione del Mediterraneo. Ci rivolgiamo, dunque, a tutti coloro che sono dotati di sensibilità per rilanciare l'idea dell'ambiente e della Riserva Marina e Terrestre del Capo, che è Naturale, ed è dell'Europa e del Mondo intero, non solo nostra. Ricordiamo che Milazzo da il nome al "milazziano" che rappresenta un'era geologica del Pleistocene.

VIDEO CLIP IN DIRETTA DA CAPO MILAZZO

 

Fabio Sodano è un musicista multiforme: Flautista, musicArterapeuta, specializzato in propedeutica e pedagogia della musica con docenti di prestigio in campo internazionale.  Già docente di educazione musicale presso Scuole medie statali ed ex Istituti Magistrali, comunicazione non verbale presso corsi biennali universitari per insegnanti specializzati al sostegno e musicArterapia per conto dell’Università popolare degli studi di “Globalità dei Linguaggi” (Roma), è titolare di cattedra di flauto traverso nella Scuola statale ad indirizzo musicale. Ha ricevuto diversi riconoscimenti ed importanti premi sia in ambiti concertistici sia didattici realizzando, fino ad oggi, una considerevole attività affrontando diversi generi musicali; è stato esponente di rinomate formazioni come la TABERNA MYLAENSIS, i KUNSERTU e gli EMMELES effettuando registrazioni discografiche (per la IMI di Milano, la Panastudio di Palermo, ecc.), televisive e radiofoniche (anche per la RAI, Radio RAI UNO, RAI International, la H.TV olandese ecc.).  All’attività concertistica, ed alle prestazioni per Conservatori musicali statali ed Enti teatrali, ha sempre affiancato quella didattica, educativa e musicArterapeutica soprattutto nel campo delle problematiche comunicativo/relazionali e dell’apprendimento.

A tal uopo collabora, da un ventennio, con varie strutture pubbliche e private sia espletando attività rivolte al mondo del disagio e dell’handicap sia ricoprendo incarichi di docenza per corsi d’aggiornamento, formazione e qualificazione professionale. Ha pubblicato proprie esperienze e brevi saggi su libri e riviste di rilevanza nazionale (Ed.Borla, Nicola Milano, ecc.) e, di recente, un proprio libro dal titolo “Alla ricerca della musica perduta” (Ed.Lombardo).

Fabio Sodano

Per questo, in considerazione del fatto che è in lui una sensibilità e disponibilità proverbiali, contando su una annosa amicizia, basata su stima e lealtà, ho voluto che il suono del suo flauto echeggiasse per la prima volta nella storia della Riserva del Capo, tra le rocce antiche del laghetto di Venere. Qui ci troviamo dove il sole abbraccia il mare e dove il braccio della penisola di Milazzo si protende in un abbraccio sublime verso l'isola di Vulcano, che potete ammirare sullo sfondo. Fabio, dopo il grande S. Francesco (consentitemi il paragone eccelso!), è riuscito ad improvvisare dei suoni nella cornice di questo tramonto che il mondo ci invidia e ad interagire con le creature del creato, cioè i gabbiani, che di sera sfrecciano a qualche metro dal pelo delle acque, per cui nel clip video realizzato per i nostri Amici del Web, godrete del loro canto, in risposta alle escursioni ed ai vibrati impossibili di Fabio e del suo Flauto magico.Un flauto per la Riserva, il grande Fabio Sodano ! !

Vedi anche i maestri Sodano e Messina in concerto le piante parte prima

riserva del capo: le piante parte seconda

riserva del capo: la fauna, mammiferiTramonto visto dal laghetto di Venere, a Capo Milazzo.

riserva del capo: Uccelli nidifanti e migratori in estinzione

riserva del capo: rettili ed amfibi

Fabio mentre suona al tramonto, al laghetto di Venere

La Riserva del Capo: un dovere, una risorsa, un antidoto per una Città avvelenata.

Vedi anche, l’Echinox spinosissimus Turra, Senecio gibosius ed il Limonium minutiflorum, l’Agave(di origine messicana come l’Opuntus) .

riserva del capo:

INDICE ARGOMENTI SU MILAZZO