Tetania o spasmofilia

Tetanìa

 

appunti del dott. Claudio Italiano

Definizione: la tetania o spasmofilia è una sindrome dovuta ad uno stato patologico che si caratterizza per la presenza di crampi muscolari, spasmi, una contrazione forzata e involontaria dei muscoli o tremori muscolari. Alla base del quadro morboso vi è sempre un aumento dell'eccitabilità del sistema nervoso, sia periferico che centrale con normo- od ipocalcemia.

Suddivisione

• Tetania ìpocalcemica
- Carenza di vitamina D3 attiva.
- Carenza diPTH.
- Sequestro di Ca2+.
• Tetania normocalcemica:
-Alcalosi, p.e. in caso di iperventilazione.
- Carenza di Mg2+.
- Cause cerebrali

 

Epidemiologia

Prevalenza: interessa circa 100 persone ogni 100.000 abitanti. Il gruppo di età prevalentemente colpito è quello fra i 15-30 anni; le donne interessate sono circa il triplo rispetto agli uomini.

Quadro clinico del sintomo predominante:
• Classico attacco tetanico con parestesie alle mani, ai piedi, con rigidità e crampi delle dita delle mani e dei piedi, mano da ostetrico, bocca a carpa e spasmi della muscolatura respiratoria, dispnea, dolori addominali crampiformi con diarree, urgenza di urinare, nervosismo e ansia.

Segno di Trosseau Equivalenti tetanici

Sono rappresentati da spasmi che interessano principalmente i bronchi,  il cardias, lo sfintere vescicale, anche la sindrome di Raynaud ed emicrania.
• Tetania latente: predisposizione alla crisi, tetania provocabile, fascicolazioni dei muscoli facciali (segno di Chvostek) e crampi alle mani (segno di Trousseau).
• Modificazioni psichiche spiccate (come conseguenza della malattia di base, dunque possibili in tutte le diagnosi differenziali): persona psicovegetativa, ansiosa, spesso ipercorretta ed ambiziosa.

Diagnostica di base

Anamnesi

Il medico pratico si informa circa malattie di base e pregresse del suo paziente.

Esami di laboratorio: Ca2+, fosfato, fosfatasi alcalina nel siero; stato acido-base.

Diagnostica specialistica

Diagnosi differenziale

Nel caso, eseguire esami specialistici particolari (v. Perdita di peso,  Diarrea, s. da malassorbimento):

Esami di laboratorio:
- Ipocalciuria (< 50 mg / 24 h).
- Test di Elsworth-Howard in caso di sospetto di pseudoipoparatiroidismo e differenziazione in tipo: 200 unità di PTH e.v. con determinazione del cAMP nelle urine e della clearance della fosfatas (ogni 30 minuti per 2 ore).
- Documentazione di autoanticorpi contro le paratiroidi.
- 25 OH vitamina D
ECG: allungamento del tratto ST, onde T molto brevi, allungamento di qTc
• Diagnostica radiologica del cranio (calcificazione dei gangli della base e dello scheletro, p.e. iperostosi, di solito in caso di ipoparatiroidismo idiopatico.

indice argomenti di neurologia