- AMORI E GELOSIE- 

(Terza Parte)

 

By Rachel - Stefania- (rachel73@libero.it)

 

 

 

 

DISCLAIMER: I personaggi descritti non sono di mia proprietÓ ma di Joss Whedon della WB e della FOX. L'autore scrive per puro divertimento e senza alcun scopo di lucro e non intende violare alcun copyright.

 


 

Arrivarono al MY FAYR un po' in anticipo,

Un'enorme insegna luminosa lampeggiava illuminando l'entrata del locale...

 

Il cuore di Buffy era in subbuglio...

Le sudavano le mani e le mancava il fiato.

Centinaia di sensazioni contrastanti le scuotevano l'animo...

era nervosa...come se fosse tornata al suo primo appuntamento.

Non riusciva ancora a credere che di li a pochi minuti lo avrebbe rivisto...

che avrebbe rivisto... il suo passato.

 

Riley noto' l'agitazione di Buffy e provo' rabbia e disagio...

Gli sembrava di essere il terzo incomodo a un appuntamento  e questo sentirsi messo da parte,non fece che aumentare il suo odio verso Angel.

Ma non lo diede a vedere a Buffy...anzi,l'abbraccio' piu' stretta e le sorrise,

quella sera non poteva permettersi di perdere...la posta in gioco era molto, troppo alta.

Buffy ricambio' il sorriso di Riley ...ma la sua mente era altrove...

 

Il locale era stracolmo di gente,gli occhi di Buffy vagavano come impazziti da un ragazzo all'altro nel locale , nell'attesa e nel timore di incontrare di nuovo il suo sguardo....Ma non lo vide...E improvvisamente un senso di ansia la pervase,

E se avesse cambiato idea?

No, sentiva che non  sarebbe stato cosi', ne era certa, sarebbe venuto.

 

Un urlo alle loro spalle gli fece immediatamente capire che qualcuno era gia' arrivato...

 

Si trovarono di fronte una Cordelia come al solito esuberante e accesa,

affiancata da un Wesley sempre piu' imbarazzato.

 

C: "Ciao ragazzi ! Che meravigliosa festa,non credete? Ci sono un casino di ragazzi veramente carini e..."

L'intervento di Riley stupi' tutti: " E Angel? Che fa, ha dato buca?"

Disse mentre un sorriso sprezzante gli si dipinse sulle labbra.

 

Cordelia avverti' la tensione che correva e si affretto' a risollevare la situazione,evitando a fatica di rispondere a tono al ragazzo.

C: "Figurati ! Angel quando da' una parola...Ŕ quella ! Presto arrivera'...e non sara' solo !"

Pronuncio' le ultime parole piu' verso Buffy che verso Riley...fremeva all'idea di vedere che faccia avrebbe fatto !

E la reazione di Buffy non tardo' ad arrivare...

 

Rimase sbigottita...Angel...arrivera'....con un'altra.

Un'altra....donna...

Non riusciva a crederlo...

Rabbia, gelosia e stupore si mischiarono dentro di lei rimbombando in ogni parte della sua mente...Disse semplicemente:

" Scusate...io...io vado a prendere da bere !"

Non aspetto' il consenso ne' di Riley ne', di ness'un altro, se ne ando' e basta...

Aveva bisogno di pensare, di lottare contro la voglia di scappare da li', la voglia di sfuggire a quella situazione che non riusciva ad accettare , a sostenere...

Si diresse al bancone del bar e ordino' senza pensarci due volte un Gin Tonic, mentre mille pensieri le si affollavano in mente...

Si sentiva inspiegabilmente tradita, sapeva che ormai da tempo non aveva piu' il diritto ma era come se...se Angel in una piccola parte del suo cuore fosse ancora suo,

sempre e solo suo, e pensava che anche per lui fosse lo stesso fino a quel momento.

Come aveva potuto farle questo? Diavolo l'aveva lasciata perche' voleva che avesse una vita normale con un ragazzo normale...e per cosa? Per complicare la vita ad un'altra donna?

Un'altra donna...una donna che ...non era lei.

Con un gesto deciso ingoio' gran parte del liquido trasparente che riempiva il bicchiere che aveva davanti.

 

 

Angel entro' deciso nel locale, prendendo inconsciamente per mano Kate,

che in tutta risposta gli sorrise sorpresa dal gesto inaspettato.

Ma lui non lo noto', perso com'era nel chiedersi cosa sarebbe successo nell'arco della serata...Improvvisamente senti' la sua sicurezza scivolare via da lui piano , per dare spazio a un certo disagio...

Ma fu solo un attimo, poi lascio' che per una sera fosse Angelus ad agire, almeno in parte...Un sorriso obliquo e sensuale gli comparve sul volto, mentre si dirigeva verso Cordelia Whesley e...il suo piu' acerrimo nemico.

 

Cordelia gli corse incontro salutandoli e schioccando due baci sulle guance di Kate, mentre la ragazza la guardava imbarazzata cercando di sorridere...

Cavolo ! Penso'... in fondo non si conoscevano cosi' bene !

Nel salutare Angel ,Cordelia gli riservo' un sorrisetto malizioso e gli fece l'occhiolino facendogli intendere che le cose stavano procedendo alla perfezione...

In tutta risposta Angel la guardo' cercando di sorridere e scuotendo la testa penso' fra se' -ma come diavolo ho fatto a farmi convincere?- 

Ma ormai era fatta e la cosa,

sapeva che in fondo non gli dispiaceva piu' di tanto !

Arrivo' anche il momento di salutare Riley e nello sgomento di tutti,(soprattutto di Riley) Angel gli riservo' un saluto calmo e tranquillo accompagnato da un sorriso smagliante che lascio' Riley totalmente spiazzato.

 

A: "Riley questa Ŕ Kate...una...mia amica!" Disse appoggiando la mano sulla spalla della ragazza e indicandola con l'altra.

 

R: "Molto piacere...Vedo che te la sei scelta carina...l'amica. A quanto pare sei uno che si tira su facilmente !" Rispose Riley ...

Aveva lanciato la frecciata di proposito, il fatto che fosse venuto con un'altra non gli impediva comunque di detestarlo...

 

Angel a quelle parole senti' l'irrefrenabile desiderio di prenderlo a pugni ma non voleva essere lui il primo a cedere, e poi se l'avesse fatto avrebbe rischiato di passare dalla parte del torto, litigando cosi' con Buffy e non era esattamente questo il suo piano...

Quindi si volto' verso Kate e notando il suo sguardo interrogativo si affretto' a dirle:

" Credimi Kate, Ŕ davvero una lunga storia,non credo che ti interesserebbe ascoltarla..."

Kate capi' che non aveva voglia di parlarne e cosi' si affretto' a cambiare argomento...

K: "Potremmo andare a sederci, che ne dite? Riley ? Ma dov'e' la tua ragazza...Buffy vero? Mi sembra di ricordare che si chiamasse cosi'! Cordelia mi ha detto che ci sarebbe stata anche lei se non sbaglio! Mi piacerebbe conoscerla...

 

Era vero, non la conosceva di persona , ma era se la conoscesse e la detestasse da sempre...Nelle poche volte che era riuscita ad ascoltare Cordelia parlare di Angel

e del suo triste passato il nome di quella ragazza era venuto fuori spesso...

Aveva capito infine che quella ragazza era stata la fonte delle piu' grandi gioie e dei piu' grandi dolori di Angel...E che era stata lei la causa del suo trasferimento a Los Angeles...

Buffy...

Era curiosa, voleva conoscere, vedere il volto di colei che aveva rubato il cuore di Angel...

Un cuore che lei desiderava possedere da tempo...

E che stasera avrebbe lottato con tutta se stessa per ottenere.

 

Angel stranamente si accorse solo in quel momento che Buffy non c'era,

era incredibile ! Si era talmente concentrato su quello stupido pallone gonfiato da non accorgesi nemmeno dell'assenza di Buffy !

 

Riley rispose che era andata a prendere da bere e che sarebbe tornata subito e non appena termino' la frase lei comparve con un sorriso smagliante e un bicchiere di Gin tonic in mano...

Era un po' brilla ma non ancora ubriaca, cerco' di darsi un contegno mentre saluto' i presenti evitando di proposito lo sguardo di Angel che sentiva su di lei come fuoco sulla pelle...

Quando Angel la saluto' le fu impossibile non voltarsi a guardarlo negli occhi...

Furono solo pochi istanti...Istanti in cui lo vide meravigliosamente bello e sensuale come lo ricordava, mentre lui le riservava uno sguardo che le tolse il fiato...Senti' dentro di se l'irrefrenabile desiderio di stringerlo fra le braccia di sentire ancora una volta il suo corpo contro il suo , la sua forza, il suo profumo, le sue labbra...

Ma fu solo un attimo, poi la voce della ragazza che gli stava di fianco la riporto' immediatamente alla realta' che in questo momento le sembrava confusa e distorta...

 

K: " Ciao ! Io sono Kate, lieta di conoscerti finalmente! " Esordi' sorridente la ragazza mentre prendeva a braccetto Angel...

 

Gli occhi di Buffy si fermarono come ipnotizzati su quella mano...

Su quel braccio...su quel gesto che, anche se semplice fu per lei come una pugnalata al cuore.

Subito una sola parola le riempi' la mente, fulminea, normale, logica..

Intimita'...

un solo piccolo gesto che pero' denota ...intimita'...

Si sorprese a pensare cose che le facevano male e a chiedersi automaticamente se si fossero gia' baciati ...

Se lui aveva accarezzato quella ragazza cosi' come aveva fatto con lei....

Questo pensiero la sconvolse e le fece venire una rabbia immensa...

Guardo' Kate dritta negli occhi e con falsa cortesia le rispose:

 

B: "Il piacere Ŕ tutto mio...Kate. Che dite, ci sediamo?" Disse spostando lo sguardo su Angel che la osservava ancora cercando di sorriderle, anche se l'imbarazzo per la situazione c'era e si faceva sentire...

A quel punto l'istinto di lotta di Buffy prese il sopravvento e l'orgoglio fece il resto...

"Bene Angel ! -Penso' fra se-  Vuoi giocare? Non saro' certo io quella che si tira indietro !"

E per tutta risposta abbraccio' Riley e gli disse in tono seducente:

"Che ne dici? Dopo...hai voglia di ballare un po' con me?", dopo di che lo bacio' lievemente sulle labbra...

 

Angel a quel gesto senti' dentro di se emergere contemporaneamente dolore e rabbia mentre con essi emergeva prepotentemente anche la ferocia del demone che era in lui e la voglia di uccidere Riley...Ma con un grande sforzo riusci' a trattenersi e con un gesto deciso volto' le spalle e si diresse verso i divanetti con Kate e gli altri...

 

 

Un paio d'ore dopo la situazione che si era creata era incredibile e decisamente inaspettata...

Non erano volati pugni o insulti ma la tensione c'era, era tangibile, solo che nessuno sembrava volerlo mostrare.

Cordelia e Whesley continuavano a parlare ininterrottamente come per paura che si creasse un'attimo di silenzio...di imbarazzo, soprattutto per Angel che nonostante si sforzasse di assumere un'aria contenuta e allegra parlando con Kate e rispondendo alle sue domande...Mostrava piu' o meno apertamente di essere da tutt'altra parte...

Spesso il suo sguardo fuggiva velocemente verso la pista dove Buffy e Riley ballavano appiccicati...

Il vampiro aveva un'aria triste ma allo stesso tempo un fuoco di rabbia gli brillava negli occhi...Vedere lei - la sua donna - fra le braccia di un altro che le sorrideva e la stringeva intimamente a se' lo faceva imbestialire e soffrire come non mai...

 Quando Kate gli chiese se voleva ballare ( era iniziato uno splendido lento ) inspiegabilmente accetto' stupendo tutti nonche' se stesso.

 

Si diressero lentamente verso la pista da ballo...

Angel sentiva l'emozione e l'imbarazzo di Kate crescere enormemente mentre ballavano... Gli fece tenerezza e solo in quell'istante comincio' ad essere consapevole della cosa meschina che le stava facendo...La stava usando...usando per dei suoi personali scopi e si senti' in quel momento piu' mostro di come non si fosse mai sentito...

Comprese che non poteva andare avanti cosi'...lei non lo meritava.

Si fermo' di colpo guardandola serio negli occhi e fece per parlarle ma le sue parole non ancora dette morirono sulle labbra di lei, soffocate da un tenero bacio...

Stordito e sorpreso da quel bacio Angel chiuse per un momento gli occhi e immagino' che fossero le labbra di Buffy quelle che sentiva fresche e morbide sulle sue, che fossero i suoi capelli quelli che accarezzava...

Ma la magia svani' in fretta e presto si rese conto di cio' che stava accadendo...

Stacco' di scatto Kate guardandola esterrefatto, non riusciva a credere a quello che era appena successo...Istintivamente il suo sguardo si volse verso Buffy, appena in tempo per vedere la sua espressione sbigottita mentre diceva qualcosa a Riley e si allontanava velocemente...

 

Buffy stretta a Riley non appena vide Angel e Kate baciarsi  si senti' morire...Perche' gli stava facendo questo? Perche' faceva cosi' male? Aveva voglia di piangere di sfogarsi, di spaccare qualcosa , per la rabbia... per il dolore che gli scoppiava dentro...

Trovo' una banale scusa a Riley e si allontano'...Corse velocemente, piu' forte che poteva , raggiunse il bagno appena in tempo per chiudersi dentro e scoppiare a piangere .

 

 

Angel fece per seguirla ma Kate lo blocco':

" Si puo' sapere che hai? Se Ŕ per poco fa...beh...ecco io...non volevo, non so cosa mi sia preso, tu eri cosi'...cosi' vicino e io...Dio ti prego scusami Angel... "

Disse decisamente imbarazzata abbassando lo sguardo...

Angel riprovo' di nuovo verso di lei quel senso di tenerezza e istintivamente le sorrise e gli accarezzo' il viso in un gesto delicato e dolce.

Quella ragazza gli voleva bene...ora lo sapeva...

Ma sapeva anche che nel suo cuore c'era posto sempre e solo per una donna...Buffy Summers, la cacciatrice.

E questo aumento' il suo senso di colpa e il suo desiderio di parlare a Kate ,ma in quel momento, aveva qualcos'altro da fare, qualcosa di molto piu' importante...

 

Con apparente calma accompagno' la ragazza a sedersi dicendole di non preoccuparsi che ne avrebbero parlato piu' tardi, con piu' calma...

Si offri' di portarle da bere e lei accetto'...

 

Approfittando della situazione,si diresse nella stessa direzione nella quale aveva visto correre Buffy appena in tempo per vederla uscire dal bagno...

Arrivo' talmente di corsa che quasi si scontro' con lei che al contatto con il suo corpo si ritrasse di scatto come per paura di scottarsi...

Noto' i suoi occhi gonfi e rossi...Probabilmente aveva pianto, ma cio' che leggeva nel suo sguardo ora, non era tristezza, ma rabbia allo stato puro...

 

In quel momento guardando i suoi occhi lucidi e quello che per lui era un viso perfetto si rese conto di quanto le era mancata e di quanto la desiderasse ora come allora...

Ma capi' subito dallo sguardo di fuoco che gli rivolse Buffy che quella sera non sarebbero finiti a fare altro che litigare...Come ogni volta, da quando lui l'aveva lasciata...

 

Buffy lo guardo' fulminandolo con lo sguardo e spezzando l'insopportabile silenzio  che si era creato nonostante l'assordante musica del locale, gli disse :

" Cose', corri cosi' perche' non vedi l'ora di tornare dalla tua nuova fiamma?"

 

Angel a quelle parole non seppe se innervosirsi o esserne fiero...Il suo tono era gelido e distaccato, ma allo stesso tempo c'era un unico motivo per cui lei si comportasse cosi'...Era gelosa ! Questo gli diede un grandissimo sollievo, infondo, era gia' un buon inizio! Ma nonostante in quel momento avesse solo voglia di prenderla fra le sue braccia e di baciarla, suo malgrado, si trattenne e decise che non era arrivato ancora il momento di scoprire le sue carte...

Prima doveva accertarsi di cio' che lei provava per lui......

 

Non udendo risposte ma solo sguardi Buffy incalzo':

" Che c'e'...ti si Ŕ morsa la lingua? Avanti Angel !

I tempi sono cambiati, ora se vogliamo capirci ci dobbiamo parlare ! "

 

Angel a quel punto pero' fu punto sul vivo e non riusci' ad impedire al suo demone di intervenire:

A : " Che c'e' Buffy...la cosa ti innervosisce? ...Kate ...ti innervosisce? "

Disse guardandola con un sorrisetto sfacciato e avvicinando il volto al suo...

 

Buffy lo guardava disorientata, quella frase l'aveva lasciata di stucco, non era da lui, non era da Angel...Certo, era lui, si vedeva, ma con una nuova grinta, una nuova forza dentro di se' che la spiazzava e la metteva a disagio , come il suo sguardo che cosi' vicino, sembrava volesse trapassarle l'anima...

 

Senti' il bisogno di allontanarsi di qualche centimetro e dopo qualche istante recupero' il controllo e gli rispose con altrettanta sfrontatezza:

" E perche' mai? Lo vedi quel ragazzo seduto la' infondo?" Disse indicando con lo sguardo Riley...

" Beh lui mi ha dato tutto...Tutto cio' di cui avevo bisogno, sempre e comunque, senza problemi. Di cosa dovrei sentire la mancanza io? E di che dovrei essere gelosa se ora "grazie a te" ho tutto cio' che volevo?"

 

Noto' il dolore trafiggere lo sguardo di Angel e per un attimo penso' che stesse per piangere...Non era vero cio' che aveva detto, lei lo sapeva...Lo aveva fatto solo per ferirlo e il fatto di vedere che c'era riuscita non la fece sentire meglio, ma la fece stare ancora piu' male...

Fu quasi sul punto di abbassare la guardia e scusarsi, quando noto' lo sguardo di Angel cambiare e riprendere di nuovo l'espressione  sicura e sfacciata di prima...

 

Aveva incassato alla perfezione il suo colpo e dopo il dolore, per il vampiro,  torno' la rabbia ...

La rabbia di Angel era incontenibile...Certo, si rendeva conto dentro di se' che non era certo quello il comportamento giusto da assumere ma in quel momento la voglia di punire le sue parole ebbe la precedenza su tutto. Cosi' avvicinando di nuovo il volto al suo disse, sussurrandole sarcastico:

A : "Quando ti ho detto che dovevi avere una vita normale , non intendevo con il primo imbecille che trovavi...Devo dire Buff che non Ŕ stato proprio un salto...come dire...di qualita' ! 

 

La risposta di Buffy non tardo' ad arrivare:

B : "Non credo affatto tu sia nella posizione di poter giudicare..." disse guardandolo seriamente mentre i suoi occhi lo fulminavano...

 

A : " Che vuoi dire? "

 

B : " Voglio dire...Voglio dire che mi hai lasciata perche' volevi che avessi una vita normale...perche' non volevi "rovinarmi" la vita...Erano tutte balle...E l'ho capito quando ti ho visto con Kate stasera...Cos'e? Le cacciatrici ti hanno stancato? Ora vuoi rovinare la vita di una poliziotta? O vuoi solo spezzarle il cuore con mille promesse che poi non manterrai? Perche' Ŕ questo cio' che sai fare meglio, non Ŕ vero Angel ?"

Con l'ultima parola che disse tornarono anche le lacrime...lacrime di dolore e di rabbia, ma non lascio' che lui le vedesse scorrere e non attese nemmeno una sua risposta, si giro' di scatto voltandogli le spalle e rientro' nel bagno...

 

Angel fissava assorto in mille pensieri il punto dove fino a pochi attimi prima c'era Buffy... dove lei gli aveva versato addosso tutta la sua rabbia, come lava cocente.

Lenta e progressiva, senti' crescere in lui la triste consapevolezza che forse lei non lo avrebbe mai perdonato...

per cio' che le aveva fatto...

per tutte le sofferenze che le aveva causato... 

Era stato un illuso a poter pensare di riconquistarla in quel modo...

Come aveva potuto farle una cosa del genere?

I sensi di colpa che tanto gli erano famigliari lo avvolsero nuovamente ridando al suo corpo e alla sua anima quell'orribile senso di vuoto, di frustrazione assoluta...

Decise di non aspettare che uscisse dal bagno, si diresse verso il bancone del bar e dopo aver ordinato la consumazione di Kate torno' a sedersi...

 

Quando pochi minuti dopo Buffy usci' dal bagno, noto' che lui non c'era piu'...se n'era andato...

Si senti' tremendamente in colpa per tutto cio' che gli aveva detto...

Non era riuscita a trattenere la sua rabbia e un'altra volta l'aveva ferito... Profondamente...senza alcun freno... ferendo irrimediabilmente anche se stessa...

Cercando di assumere un atteggiamento tranquillo si diresse anche lei verso i tavolini ...

 

 

CONTINUA...

 

 

[ Crazy for Buffy - http://digilander.iol.it/crazyforbuffy - ]