Electropolis: electronic music, musica elettronica
 



CONTROLLED BLEEDING

Rest in peace
(The Best of)

 

BRANO
 
VOTO
 
CD 1

  1. Crack the body

6/7

  2. Auto.grind

6/7

  3. Any questions (crotch mix)

6,5

  4. Burning room

6/7
  5. Now is the time 6/7
  6. The kill 6/7
  7. Squeal 6,5
  8. Pets for meat 5+
  9. Skin me/burn 6-
 10. Mind grinder 6,5
 11. Healing time 6/7
 12. Assembly 6/7
 13. Fodder song 6,5
 14. Removing the veil 6,5
 15. As gravity fades 6,5
 16. Veal (live at CBGB - 1980) 6+
 17. Mother (the real mix) 6+
 18. The groan 6,5

CD 2

  1. Days of bread and wine 6/7
  2. Darkening skies 6/7
  3. The talking drum 6,5
  4. Tormentor's song 6/7
  5. Psalm 6,5
  6. Inanition 6/7
  7. The gelding wheel 6,5
  8. The peacock (music for 4 guitars) 6,5
  9. Uncertain sorrow 6/7
 10. Fire inside 6/7
 11. Awakened beneath the ground 6/7

 12. Feast of fire

6+
VOTO GLOBALE 6,5

 

LEGENDA

PESSIMO

INSUFFICIENTE

SUFFICIENTE

BUONO

OTTIMO

 

GIUDIZIO


COMMENTO

Ecco presentato qui di seguito un doppio cd veramente particolare vale a dire "Rest in peace" una raccolta dei pi grandi successi della band dei Controlled Bleeding. Il gruppo nasce come progetto sperimentale con influenze post-punk industriali e propone un genere di difficile catalogazione. Ascoltando il primo cd infatti potremo definire la band come sperimentale dove rumore e ritmi pesanti di scuola tipicamente industriale sono presenti in quasi tutti i brani. Per quanto riguarda l'elettronica da notare una presenza minima in quasi tutti i brani ad eccezione del secondo cd dove vi la presenza di alcuni brani strumentali davvero interessanti dal punto di vista musicale. Il secondo cd peraltro presenta voci "dark" femminili con sottofondi musicali ambientali molto cupi molto simili a gruppi tipo i primi Delerium strumentali o Enigma. Tirando le somme quindi si pu dire che la doppia raccolta ampiamente sufficiente anche se non di facile ascolto soprattutto per quanto riguarda il genere proposto indubbiamente molto alternativo e musicalmente molto sperimentale. Consigliato a chi vuole allargare i propri orizzonti musicali verso nuove ricerche sonore!

 


Per maggiori informazioni riguardanti l'artista
possibile consultare il sito internet:

http://belmarnj.com/cb/