Guida rapida Z80 computer telegrafico 2V. ( 2,5 Mhz )

               ===========================================
               !                                         !               
Vista frontale ! + VelocitÓ  + Spazio   + Punto / Linea  !  Regolazioni
               !                                         !  normali
               ! - VelocitÓ  - Spazio   - Punto / Linea  !  in trasmissione
               !                                         !
               ! ( Reset )    ( LED )     ( V1/ V2 )     !                           
               !                                         !
               ===========================================


Premesse, sigle usate, corrispondenze e curiositÓ tecniche
   
  Il computer telegrafico trasmette tutte le informazioni importanti 
  direttamente in cw, quelle meno importanti con il suono del bip, 
  ed infine le variazioni minime con la sola accensione del led.
  
  Versioni sviluppate: 
1)  2,5 Mhz singola velocitÓ, 
    diffusione rispetto al totale 10% terminata , Eprom 27C64
2)  2,5 Mhz 2 velocitÓ, 
    diffusione rispetto al totale 80% in aumento, "  "  27C256 
3)  4 Mhz 2 velocitÓ, 
    diffusione rispetto al totale 10% stazionaria, "  "  27C256
4)  4 Mhz con potenziometro  
             ( Non usata )                         "  "  27C64
5)  Aggiunta display 2 x 16 colonne alfanumerico 
    ( Richiesta, ma per ora non completata) 

   PM = Parole al minuto      CM = Caratteri al minuto = PM x 5 
  Bip = Breve suono a 700 Hz con il led a mezza luce
    V = Prefisso di velocitÓ, mentre nella lettura dei parametri
        indica la posizione dell'anticipo di quel momento (cifre da 00 a 02).

 La selezione con il numero del Bip: consente di scegliere una 
 funzione o un programma attraverso il numero del bip ascoltato 
 che va da 1 a 6. Quando si Ŕ entrati in questa condizione la 
 selezione la si pu˛ fare con la chiave o con un pulsante qualsiasi 
 dei 6 disponibili.

  Limite della max velocitÓ con  V1 =  698 PM e 3490 CM 
         "         "     "       V2 = 1043 PM e 5217 CM
  Rapporto fra V2 e V1 circa 1,5

  Variazione fra la velocitÓ minima e la massima in circa 80 passi semplici

  Relazione PM e hz dei punti: Hz = PM / 2,4 
           ( Esempio : 48 PM / 2,4 = 20 Hz )
  Relazione PM e bit al secondo = PM / 1,2   
           ( Esempio : 1043 PM / 1,2  = 869 bit sec )

 Tempi minimi di regolazione sui parametri indipendenti di (+/-) : 
 Spazio, Punto,Linea di un carattere con V1 = 1,72 millisec/ V2 = 1,15 millisec  
 
 Frequenza di lettura della chiave in trasmissione: 
  Inizio carattere 103 khz, circa ogni 9,7 microsec. 
  Durante un carattere in iambic (palette entrambe chiuse) 
  59 khz, circa ogni 17,2 microsec.  

Nella lettura dei PM  e il rapporto :   
     P = Percentuale in pi¨ del punto sulla linea                                                                                               
         se (P00) allora Ŕ 1/3 esatto.
     M = Percentuale in meno del punto sulla linea 
Il calcolo della velocitÓ in PM e' approssimato in quanto fa 
la media fra la somma del valore del punto e dello spazio in memoria 
e non tiene conto della linea. Dove N = (Spazio + Punto) / 2, con V1 PM = 700 / N 
e con V2 PM = 1047 / N.

Nella lettura dei PM la cifra max che possiamo ascoltare Ŕ 199 oltre non 
aumentano le centinaia, quindi se ci trovassimo a 350 PM ascolteremmo 150.

Nella lettura dei parametri: Spazio, Punto, Linea, (S_nx, P_nx, L_nx)
   Il numero (nx) Ŕ il valore che si trova in memoria, un confronto fra questi 
   permette di capire le caratteristiche del carattere telegrafico che si sta usando.   

Se si vuole sapere la durata in millisecondi di Spazio, Punto e Linea: 
occorre moltiplicare il numero letto per 1,72 ms con V1 e 1,15 ms con V2. 

Il valore "V" indica l'anticipo sulla lettura della chiave.
Per facilitare la manipolazione alle diverse velocitÓ nei programmi di 
trasmissione c'Ŕ l'anticipo variabile ( escluso prog. "S" dove Ŕ automatico) 
nella lettura della chiave secondo il criterio base da scegliere: 
       
  Anticipo massimo ( Valore di riferimento lettura = 01 )   x VelocitÓ bassa 
  Anticipo medio   (  "    "        "                02 )   x  "   "   media
  Anticipo minimo  (  "     "        "               00 )   x  "   "   alta
     
                 
            Come operare:  Accensione della macchina ( Segnale di 2 Bip )
            =============================================================

Nota: Quando si parla di scelta con la chiave fra punto e linea,  
significa che premendo la paletta corrispondente si accede alla funzione 
ad essa collegata senza la trasmissione del punto o della linea.

L'impostazione della VelocitÓ Ŕ automatica : 
                                  Spazio =   Punto =    Linea =      Anticipo =
          Con: Posiz. V1 = 20 PM  Punto      Spazio    3 * Punto     Medio (02)
          Posiz.      V2 = 30 PM     "         "           "             "

Comandi disponibili all'accensione o dopo un RESET:

 Cambiamento della velocitÓ in PM, con 2 cifre telegrafiche da 10 a 99
 dopo di che con la chiave si sceglie:
 Punto = Trasmette "R", Iambic/A     ( Regolaz. VelocitÓ Spazio, Punto )
 Linea = Trasmette "I", Iambic/B     ( Regolaz. VelocitÓ, Spazio, Linea ) 

(Se si vuole scegliere fra iambic/a o b senza cambiare la velocitÓ basta 
premere brevemente uno dei 6 pulsanti senza attendere l'accensione del 
led e poi scegliere con la chiave uno dei due modi, iambic/a o b).

Se si desidera impostare una delle 6 velocitÓ prefissate si attiva
con -S o 04 all'accensione del led si pu˛ scegliere con il bip:
       1Bip         2Bip         3Bip          4Bip       5Bip          6Bip
V1 =   15PM         25PM         30PM          35PM       41PM          50PM
V2 =   22PM         37PM         45PM          52PM       61PM          74PM
Dopo questa selezione il rientro al programma di trasmissione Ŕ automatico.
    
Regolazioni comuni programmi di trasmissione

+V-V = Aumenta o diminuisce la VelocitÓ, se si da un breve colpo 
       con il led che si accende la variazione e' minima, mentre 
       continuando a premere si passa alla variazione rapida segnalata 
       dalla trasmissione del punto ad ogni passo veloce.

+S-S = Aumenta o diminuisce lo Spazio all'interno del carattere telegrafico, 
       con un breve colpo (led acceso) la variazione e' minima, mentre 
       continuando a premere la variazione e' rapida e viene segnalata 
       con il Bip. (Quando si attiva il Bip, il programma verifica il 
       rapporto fra il punto e lo spazio del carattere e va a impostare 
       l'anticipo secondo la seguente tabella:
       ( S < = P, minimo )-( S > P  da 1 a 3, medio )-( S > P oltre 3,massimo )
       Se non si desidera cambiare l'anticipo ma solo lo spazio, 
       occorre premere pi¨ volte il pulsante con la sola accensione del led.
            
+P-P = Aumenta o diminuisce la durata del Punto, se Ŕ sempre premuto, il led
       rimane acceso e la variazione e' continua fino al cessare della pressione.

+L-L = Aumenta o diminuisce la durata della Linea ( solo con iambic/b ), per 
       riconoscere la differenza con il punto essendo gli stessi pulsanti, la 
       variazione Ŕ confermata dal bip.

Oltre a iambic/a o b, ci sono altri 6 programmi di trasmissione in cw (con la
regolazione dei parametri), posti sotto il pulsante -P-L dopo il reset oppure con
la cifra 06.

Se le cifre sono fra 00 e 09 si attivano le funzioni extra in quanto la selezione
(Le funzioni 00 "RM e ZM" e tutte quelle fra 07,08,09 sono le meno usate)
la si pu˛ fare con 2 numeri in cw o  con il  Reset e uno dei 6 pulsanti.
( In entrambi i casi la conferma avviene con l'accensione del led ) .

Di solito alle funzioni extra dei 6 pulsanti ci si accede senza fare le 
due cifre in cw. La seguente tabella mostra la corrispondenza cifre/pulsanti 
dopo il reset:

(01/ +V) = Prog. Q   (03/+S) = Prog. CQ autom.    (05/+P/L) = Parametri e anticipo

(02/ -V) = 3 Msg.    (04/-S) = Set PM, 6 velocitÓ (06/-P/L) = 6 Prog. CW

Descrizione dei 6 programmi di trasmissione con -P-L o 06 e accensione del led

1Bip = Trasmette "MON" (monitor) cw iambic con regolazione V.S.P. il tono Ŕ
       a 700  hz, separato dal monitor interno con il 74HC04 che pu˛ essere escluso.

2Bip = Trasmette "C" (super iambic), le regolazioni V. e S.sono normali, mentre +L/-L
       controllano la lunghezza del carattere iambic. 
       Studiato per imparare la manipolazione iambic (palette entrambe chiuse). 
       All'inizio permette di fare in modo automatico la "C" o  "AA" dopo di
       che si arresta e introduce uno spazio automatico uguale a 2/3 del normale.
       In modo da dare il tempo per sincronizzarsi e fare un nuovo carattere.
       Operando su +/-L (si allunga o accorcia il carattere) si impara gradualmente
       ad usare lo iambic senza fatica.
       (Se si riscontra durante la trasmissione che a volte non si arresta 
       al termine del carattere controllato, ci˛ e'dovuto ad un cattivo 
       contatto della chiave).
 
3Bip = Trasmette "K" (no iambic), le regolazioni V.S.P. sono normali.
       Classica manipolazione a sbattimento delle palette ogni volta che si passa
       dal punto alla linea e viceversa. 

4Bip = Trasmette "TXT" (cw a modulazione d'ampiezza a 700 hz), regolazione di
       V.S.P. Il circuito +/-TX viene chiuso e modulato in AM , se si vuole 
       conoscere i parametri o la velocitÓ, questi si hanno nel modo normale 
       degli altri programmi.     

5Bip = Trasmette "S" (spostamento d'anticipo automatico sul I░ Punto), regolazione 
       V.S.P. normale. 
       Con PM < 30 da anticipo massimo a medio, PM > = 30 da medio a minimo.
       (Se si commuta V1/V2, basta variare leggermente la velocitÓ con +/-V che
       il programma si regola automaticamente sul nuovo valore dei PM).
 
6Bip = Trasmette "N" (memorizza in modo parziale il punto e la linea), regolazioni
       V.S.P. normali. La memorizzazione viene fatta subito dopo la trasmissione
       del segno (punto o linea), se l'anticipo Ŕ minimo rimane in memoria 
       altrimenti viene ad essere cancellata. Con una linea in iambic 
       il punto successivo non Ŕ memorizzato, in modo da evitare che 
       la lettera "K" si trasformi in "C".

Funzioni sotto il pulsante. +V o 01, (programma "Q") regola solo la velocitÓ mentre
sotto gli altri 4 pulsanti ci sono 4 Messaggi registrabili. 
In questo caso dopo l'accensione del led si ha la scelta con la chiave:

       Linea = Trasmette "N?" si aspetta un numero da 0001 a 9999 dopo 
               di che passa al programma con la trasmissione della "Q",
               (se N = 0000 non lo considera ).
       Punto = Trasmette "Q" e entra direttamente nel  programma.  

Una volta nel programma la condizione dei 6 pulsanti Ŕ:

+V = VelocitÓ  +S = MSG1 + "K"      +P = MSG3 + N + 1 + "K"
         ( 500 caselle )                ( 500 caselle )

-V = VelocitÓ -S = MSG2 senza "K"  -P = MSG4 + N + "K"
         ( 500 caselle )                ( 500 caselle )

      Per registrare un messaggio si preme il pulsante corrispondente, 
      fino all'ascolto di una "M", al termine della registrazione si preme 
      subito -P. Una volta registrato lo si ascolta premendo nuovamente il 
      pulsante del messaggio brevemente.

      Come si vede dallo specchietto riassuntivo, 
      Con  MSG1 viene aggiunto al termine una "K" automatica.
           MSG2 Ŕ uguale alla registrazione.
           MSG3 al termine il numero progressivo + 1, e poi la "K" automatica.
           MSG4 al termine ripete il numero trasmesso l'ultima 
                volta e la "K" automatica.   
                 
     ( il numero 001 lo trasmette solo MSG4, la trasmissione dello 0 Ŕ 
     abbreviata con la "T" ). 

Se i messaggi registrati sono brevi ( non superiori alle 10, 11  parole), 
si pu˛ usare la parte della memoria rimasta libera per registrare un altro
messaggio nella stessa posizione, in modo da avere due msg di 250 caselle 
l'uno, in totale diventano al massimo 8 pi¨ corti, di cui 4 sempre 
disponibili a rotazione. Si deve attivare la funzione Rotazione Memoria 
con la cifra 00 dopo il reset oppure reset e -V premuti insieme e poi si
lascia andare il reset e -V di seguito.
Trasmette "RM", con la selezione dei bip si sceglie il messaggio da spostare, 
in quanto il contenuto delle prime 250 caselle viene riposto nelle altre 250 
e viceversa se si vuole di nuovo usare il messaggio che Ŕ stato archiviato 
si riattiva nuovamente la stessa funzione secondo la tabella:
       
        ( "RM" Rotazione Memoria)             (Cancella Memoria " ZM")
     1Bip 2Bip 3Bip 4Bip  5Bip   6Bip     1Bip 2Bip 3Bip 4Bip 5Bip   6Bip
     MSG1 MSG2 MSG3 MSG4  Tutti  "ZM"     MSG1 MSG2 MSG3 MSG4 Tutti  Esce
      
Dopo il Bip se si vuole uscire velocemente occorre premere reset e 
rientrare in "Q" altrimenti si contano 6Bip con la trasmissione di "ZM"
e poi altri 6 Bip e si esce.  

Funzioni sotto il pulsante -V o 02 (Registrazione e Trasmissione di 3 messaggi ).
   1Bip       2Bip         3Bip       4Bip          5Bip          6Bip  
   TXMSG1     TXMSG2       TXMSG3     RXMSG1        RXMSG2        RXMSG3
       				 (2000 caselle ) (1000 caselle) (1000 caselle)
          (NOTA:La memoria utilizzata Ŕ la stessa del prog. "Q")

Funzioni sotto il pulsante +S o 03 (Opzioni CQ automatico )
 La chiave e i 6 pulsanti hanno le seguenti funzioni:

Punto = CQ N1 ripetuto      +V = CQ N2   +S = Accordo TX Si/No   + P = "De I......."
Alla pausa si ferma con la linea

Linea = QRL? Ogni volta    -V = "TU"      -S = "Saluti e ..iambic/a"   -P = Iambic/a

Funzioni sotto il pulsante +P o 05, Selezione con il bip:
       1Bip           2Bip         3Bip         4Bip           5Bip           6Bip
       Tx "As"        PM/P,M       S.P.L.V.     Min.anticipo   Max anticipo   Medio anticipo
       Il rientro al programma cw in uso Ŕ automatico.

I seguenti programmi sono ad uso didattico, in quanto il computer dialoga in telegrafia
con l'operatore che Ŕ incoraggiato a fare pratica, in particolare con l'uso dei numeri, 
e con dei semplici calcoli di radiotecnica eseguiti dalla macchina.
(A parte il generatore di cw "TCW" ,il timer il generatore di frequenza e multifrequenza).

Le descrizioni specifiche dei seguenti programmi, sono fornite con la eprom.

Cifra 07 oppure reset e -S poi si lascia il reset e -S, trasmette "OP" (Operazioni matem.)
         1Bip            2Bip          3Bip           4Bip             5Bip          6Bip
        "Pi¨"          "Meno"        "Per"          "Div."           "RQ"            "L/C"

Cifra 08 oppure reset e punto/linea chiusi poi si lascia il reset e la chiave.
          1Bip            2Bip           3Bip          4Bip         5Bip             6Bip
          Timer          "L.O."          RxCx         "Freq.?"    L.Alfanumerica   L.Memoria

Cifra 09 oppure reset e +S poi si lascia il reset e +S.
          1Bip            2Bip          3Bip           4Bip            5Bip          6Bip    
         "TCW"           Libero         Lib.            Lib.           Lib.          "MF?"

Solo vers.4 Mhz          "TC"           "CX"            "               "              "

Testo completato  il 20/7/98

Cordiali saluti a tutti, da Emilio IK1WJQ, ex  I1KIB.   (  _._.    ..     ._    _ _ _  )
 
Vai a pagina1