Vasi arteriosi principali del torace ed addome

 

Tronco polmonare

Il tronco polmonare o arteria polmonare prende origine con il suo cono arterioso nel ventricolo destro come una grossa arteria dal diametro medio di 3 cm. L'arteria si porta verso l'alto, nel sacco pericardico anteriormente al ramo ascendente dell'aorta, quindi piega e si infila dentro l'arco aortico per dividersi a sinistra dell'aorta nei suoi due rami terminali: l'arteria polmonare destra e l'arteria polmonare sinistra.

L'arteria polmonare destra

 

L'arteria polmonare destra, è più lunga e più grossa perchè deve fornire 3 lobi polmonari di sangue non ossigenato; ha una larghezza di poco superiore a 2 cm ed una lunghezza di 5-6 cm, si dirige a destra percorrendo i bronchi e ramificandosi in maniera diffusa nel polmone dopo essere penetrata nell'ilo. Al momento di ingresso nell'ilo si divide in due rami principali, l'inferiore che è anche il più grande e si distribuisce al lobo medio ed inferiore del polmone, ed il ramo superiore che va al lobo superiore

L'arteria polmonare sinistra

L'arteria polmonare sinistra è larga meno di 2 cm e lunga 3 e si porta in direzione orizzontale, a sinistra, sempre davanti all'aorta ascedente,sopra l'atrio sinistro, fino a raggiungere l'ilo del polmone, dove si distribuisce similmente alla destra.
Tra la faccia superiore e la faccia inferiore dell'arco aortico si trova un cordone fibroso, detto legamento arterioso e costituito da connettivo fibroso e fibre elastiche; esso è il residuo del dotto di Botallo, obliteratosi nel feto dopo la nascita.

Arco aortico, aorta toracica ed addominale

L'arco aortico è il tratto ricurvo dell'arteria aorta, che nasce nel ventricolo sinistro; inizia come aorta ascendente, un tratto dell'aorta che si porta verso destra, per piegare poi verso dietro ad a sinistra, quindi a mo' di un manico d'ombrello, si porta dietro, poggiando sulla colonna vertebrale: qui siamo a livello della IV vertebra toracica. sempre poggiano sulla colonna vertebrale scende fino alla IV vertebra lombare dove l'aorta si divide nelle arterie iliache. Però occorre distinguere due porzioni: l'aorta toracica che distribuisce vasi agli organi toracici (a. bronchiali, a. pericardiche, a. mediastiniche, a. esofagee, a. intercostali, a. freniche. Dall'arco aortico si originano tre importanti vasi arteriosi:
Arteria anonima a destra (o tronco arterioso brachiocefalico) che a sua volta si divide in arteria carotide comune destra e arteria succlavia destra che corrono rispettivamente nel capo e nel braccio destro, mentre verso sinistra, dall'arco aortico, si dipartono la a.carotide comune sinistra che, formando con la vena giugulare il fascio giugulo-carotideo, arriva a irrorare la testa e più in là, verso sinistra, ancora trae origine l'a. succlavia sinistra che porta il sangue nel braccio sinistro.
In età fetale l'arco aortico e l'arteria polmonare sono messi in comunicazione dal dotto di Botallo, che si chiude poco tempo dopo la nascita
Aorta toracica, decorre nel mediastino posteriore, a partire dalla IV vertebra toracica e termina nell'orifizio aortico del diaframma dove prosegue come aorta addominale. In avanti troviamo il peduncolo polmonare sinistro, mentre il pericardio la separa dall'atrio sinistro; a seguire è in rapporto con l'esofago mentre dietro riposa sulla colonna vertebrale, punto di repere nelle scansioni TC e con la v. emiazigos.

Aorta addominale

Ultimo tratto dell'aorta discendente; inizia dall'orifizio diaframmatico per portarsi alla IV vertebra lombare, dove si sdoppia nelle arterie iliache comuni di destra e di sinistra. Essa fornisce rami per gli organi dell'apparato digerente; in particolare il tronco celiaco da cui derivano le famose arteria gastrica sinistra; arteria epatica comune o gastroepatica, arteria lienale o splenica. Più in basso a livello della I lombare nasce l'Arteria Mesenterica superiore che è un grosso ramo arterioso che nasce dall'aorta a livello della I vertebralombare subito al disotto del tronco celiaco. Serve ad assicurare l'irrorazione di gran parte dell'intestino, dall'ultima porzione del duodeno alla metà del colon trasverso. Lunga circa 24/25 cm decorre dietro al pancreas quindi si dirige in avanti fino a scavalcare la III porzione duodenale per portarsi nel mesentere. Lungo il suo percorso nascono rami molto importanti; termina anastomizzandosi con il ramo ileale dell'Arteria ileo-colica e con l'ultima collaterale digiunale.

Arteria mesenterica superiore

Dall'arteria mesenterica superiore, dunque, derivano i seguenti vasi:

Arteria pancreatico-duodenale inferiore

Irrora la testa del pancreas nella sua porzione inferiore e l'ultima parte del duodeno.

Arteria Colica media

Detta anche Arteria Colica superiore nasce dopo pochi centimetri e si porta verso il colon in prossimità del quale si divide in un ramo ascendente che si anastomizza con l'omologo ramo dell'Arteria Colica sinistra primo tronco dell'Arteria mesenterica inferiore e in un ramo discendente che si anastomizza con il ramo ascendente dell'Arteria Colica destra.

Arteria Colica destra

Detta anche Arteria Colica media destra nasce subito sotto la colica media e si dirige verso il colon ascendente biforcandosi in un ramo ascendente che si anastomizza con il ramo discendente dell'Arteria Colica media e in un ramo discendente che incontra il ramo ascendente dell'Arteria Ileo-colica.

Arteria ileo-colica

Detta anche Arteria Colica inferiore destra nasce qualche centimetro sotto la colica destra e si divide in alcuni rami dei quali quello ascendente si anastomizza con il ramo discendente dell'Arteria Colica destra, quello discendente va ad irrorare il cieco e dà origine ad una Arteria appendicolare per l'Appendice vermiforme e a una branca destinata alla parte terminale dell'ileo.
Arterie digiunali, sono rappresentate da una serie di rami, fino a 20, che irrorano le anse digiunali. Hanno la caratteristica di anastomizzarsi in una serie di arcate definite di I e II e III ordine.

L'Arcata di Riolano

O detta anche Arcata arteriosa di Riolano  indica una anastomosi tra il ramo ascendente dell'Arteria colica media che è la prima branca dell'Arteria mesenterica superiore e il ramo ascendente dell'Arteria colica sinistra branca superiore dell'Arteria mesenterica inferiore.
Mette quindi in comunicazione due sistemi arteriosi diversi assicurando al colon trasverso e alla prima parte di quello discendente una irrorazione ottimale.
 

indice argomenti di vascolare