UN'ARTERIOGRAFIA DEL TRIPODE CELIACO

UN'ARTERIOGRAFIA DEL TRIPODE CELIACO

 

appunti del dott. Claudio Italiano

Si ringrazia il dott. Ilario Carella per la gentile collaborazione alla stesura di questa pagina web che tratta di un'arteriografia selettiva dei vasi mesenterici  (arteria gastrica sx, tripode celiaco e mesenterica superiore) relativa ad un paziente che presentava melena e formazione riccamente vascolarizzata, già in precedenza evidenziata con indagine TAC addome dallo stesso radiologo. L'esame è stato eseguito presso la sezione angiografica dell' Ospedale Barone Romeo di Patti. Nel caso in argomento viene posta diagnosi di lesione neoplastica tramite l'iniezione di mdc. Successivamente si procede ad infondere chemioterapici in situ. La tecnica è anche indicata nelle emorragie gastrointestinali alte che possono essere causate da lesioni di tipo varicoso, flogistico-ulcerativo o neoplastico a carico del distretto anatomico esofago-gastro-duodenale.  La terapia embolizzante con approccio arteriografico nel trattamento di tali affezioni, sulla base della nostra esperienza personale confrontata con i dati più recenti della letteratura, trova ottima indicazione. Il trattamento delle emorragie digestive alte fa parte di un approccio terapeutico multimodale ove l’embolizzazione transarteriografica dei vasi viscerali trova una sua idonea collocazione unitamente alle metodiche endoscopiche e chirurgiche

 

 

Nell'animazione Web potete osservare:

1) il catetere con cui viene immesso il mezzo di contrasto che viene inserito tramite l'a. femorale di destra, l'aorta addominale fino al tripode celiaco.

2) I rami pancreatico duodenali superiori forniscono modesto circolo ad una formazione già descritta, che vedete sulla sinistra dell'immagine (destra per il paz)

3) Si evidenzia, dunque, un circolo anomalo che è fornito dai rami pancreatico-duodenali inferiori (ramo della mesenterica superiore con intenso efflusso  parenchimografico e scarico venoso precoce. Molto bella l'immagine parenchimografica della lesione.

L'esame, dunque, conferma la presenza di una neoformazione riccamente vascolarizzata con scarico venoso precoce che viene irrorata dai rami dell'a. pancreatico-duodenale inf.(rami mesenterici e pancreatico duodenali superiori del tripode celiaco).

indice argomenti apparato vascolare