CERTIFICAZIONI

Certificazione di riammissione a scuola.

 

Si certifica che lo studente e/o l'alunno ___________ nato a ___________________ il __________ attualmente è esente da malattie infettive (o diffusive) e contagiose e può pertanto riprendere la normale frequenza scolastica.

Questo certificato è da compilare a favore di studenti che devono rientrare a scuola dopo una malattia; attenzione a rilasciare questo certificato con troppa facilità, se lo studente è stato affetto da una malattia contagiosa non ancora guarita, potrebbe contagiare altri! Controllare per ogni malattia infettiva il tempo di eliminazione del rischio di contagio.

 

Certificato di attività sportiva non agonistica.

Si certifica, in base all'esame anamnestico e alla visita medica da me effettuata in data odierna, che:
Cognome_______________ Nome ____________________nato/a________ il___________, residente in ________________via/piazza _____________________ C.F _____________  è in buona salute e non presenta, attualmente, alcuna controindicazione alla pratica di attività sportive non agonistiche. Il presente certificato ha validità annuale dalla data del rilascio.
 

Certificato di constatazione di decessoSi certifica di aver constatato l'avvenuto decesso del/della sigsig.ra _______________________ nato/a___________ a _______il___________ , identificato con documento valido (CI. o altro documento valido) avvenuto in via_________________________alle ore .___________________. Il decesso è avvenuto per (indicare la causa se riconoscibile); sono state praticate le seguenti terapie:

Tale certificato va effettuato da qualsiasi medico che abbia prestato assistenza al morente oppure che sia intervenuto a decesso appena verificato. Si tratta di una attestazione scritta nella quale il medico dà atto dell'avvenuto decesso e, ove siano riconoscibili, attesta quali siano le cause immediate del suo verificarsi, eventuali terapie o manovre rianimatorie. Tale certificato non
è utilizzabile ai fini della sepoltura e viene generalmente rilasciato dai medici di continuità assistenziale (ex guardia medica).

Certificato di morte

Si certifica che in data odierna alle ore è deceduto/a il/la sigsig.ra _____________nato/a______________ il______________ ,identificato con documento valido (CI. o altro), avvenuto presso
(propria abitazione, altro) via/piazza ____________città______________a seguito di:_____________(indicare la causa terminale) in paziente con _________________(es. cardiopatia ischemica, ictus, insufficienza respiratoria, ecc) Si rilascia ai familiari per gli usi consentiti dalla legge in carta semplice.

Oppure

Si certifica che in data odierna alle ore è deceduto/a il/la sig sig.ra _____________nato/a______________ il______________ ,identificato con documento valido (CI. o altro), avvenuto presso (propria abitazione, altro) via/piazza ____________città______________a seguito di_______________________
Causa iniziale______________________(indicare la malattia di base che è stata responsabile del decesso, per es. cardiopatia ischemica
Causa intermedia ___________________(indicare la complicazione, es. infarto del miocardio anteriore esteso). Causa principale terminale_______________(indicare ciò che tecnicamente ha causato l'exitus, per es. fibrillazione ventricolare, shock cardiogeno, rottura del ventricolo sinistro ecc)
 

Questo certificato può essere riportato nelle schede ISTAT per il decesso

Dicitura che attesta la validità legale

Si rilascia ai familiari per gli usi consentiti dalla legge in carta semplice. Tale certificato (indirizzato al Sindaco) rappresenta uno dei più delicati documenti che un medico si trova a compilare; va redatto entro 24 ore dall'ora del decesso ed è indirizzato al Sindaco; la visita del medico necroscopo con il rilascio del relativo certificato (utile per la Cancellazione del defunto dall'anagrafe e necessario per l'autorizzazione alla sepoltura) avviene tra la 15a e la 30" ora; il periodo di osservazione è di 24 ore in caso di morte naturale e di 48 ore in caso di morte improvvisa; tale certificato dovrebbe essere compilato solo da chi conosce realmente la concatenazione causale degli eventi che hanno condotto all'exitus il paziente (medico curante o necroscopo). In realtà quando si effettua una sostituzione, in caso di irreperibilità del curante (per ferie, malattia o altro), è il medico sostituto chiamato a rilasciare il certificato di morte per la sepoltura; il più delle volte il sostituto non conosce né il paziente né le cause che hanno portato al decesso, pertanto, per poter compilare correttamente tale certificato ci si avvale dell'aiuto dei parenti (attenzione ai casi di morte improvvisa o sospetta), della documentazione medica a disposizione e del contatto telefonico con il curante (se disponibile). Se il medico sostituto ritiene di non avere sufficienti elementi di giudizio deve lasciare questo compito al medico necroscopo oppure, effettuare una richiesta motivata di autopsia. Tale certificazione è rilasciata solo in caso di morte "naturale" ovvero per cause non delittuose. Specificare se il paziente deceduto è portatore di pacemaker, soprattutto in caso di richiesta di cremazione. NB: in caso di pazienti terminali per cause neoplastiche o altre malattie (SLA), ove il paziente fosse stato preso in carico da parte di una struttura Hospice, la certificazione di morte deve essere rilasciata dalle stesse e non dal MMG.
indice