Decongestionanti nasali, farmaci

Si suddividono in:
-Simpaticomimetici
-Antimuscarinici
La mucosa nasale è sensibile ai cambiamenti di temperatura e umidità che possono causare una lieve congestione nasale. Il naso e i seni paranasali in 24 ore producono un litro di muco che trova la sua via di deflusso in modo spontaneo nello stomaco attraverso la rinofaringe. Modesti cambiamenti dello stato delle vie aeree nasali, accompagnati dalla sensazione del passaggio del muco lungo la rinofaringe fanno porre in modo inaccurato diagnosi di sinusite cronica in alcuni pazienti. Questi sintomi sono riscontrabili soprattutto negli ultimi stadi del raffreddore comune. Il sodio cloruro allo 0,9% (soluzione fisiologica, reperibile in flebo) somministrato come gocce nasali può migliorare la congestione aiutando a fluidificare le secrezioni mucose. I sintomi di congestione nasale associati a rinite vasomotoria e a raffreddore comune possono trarre beneficio dall'uso per brevi periodi (in genere non più di 7 giorni) di gocce e spray decongestionanti. Tutti questi prodotti contengono farmaci simpaticomimetici che inducono vasocostrizione e quindi riduzione dell'edema a livello della mucosa nasale. La loro utilità è limitata, in quanto possono provocare alla sospensione una congestione di rimbalzo (rinite iatrogena) dovuta a una vasodilatazione secondaria, con conseguente aumento temporaneo della sintomatologia. Ciò induce a incrementare la dose di decongestionante, innescando un circolo vizioso. I preparati simpaticomimetici più sicuri sono le gocce nasali di efedrina, che possono alleviare i sintomi per diverse ore. L'oximetazolina e la xilometazolina, farmaci simpaticomimetici più potenti, causano più facilmente effetti di rimbalzo. Tutti questi preparati possono provocare crisi ipertensive se utilizzati contemporaneamente a inibitori delle monoaminossidasi, inclusa la moclobemide. La rinorrea acquosa non allergica spesso risponde bene al trattamento con ipratropio bromuro. Inalazioni con aria caldo-umida sono efficaci nel trattamento dei sintomi delle condizioni infettive acute.L'aggiunta di sostanze volatili quali il mentolo e l'eucaliptolo può incoraggiarne l'uso. Gocce nasali a base di corticosteroidi aiutano a ridurre i polipi nasali. Per i decongestionanti nasali sistemici. Sinusite e dolore alla bocca La sinusite mascellare può causare dolore a livello del mascellare superiore. Quando al dolore si associa un blocco della comunicazione tra seno e cavità nasale, l'inalazione di aria caldo-umida o l'uso di gocce nasali di efedrina possono aiutare a ridurre la congestione. Per la terapia antibatterica della sinusite.

Simpaticomimetici

 

Efedrina cloridrato

Indicazioni Congestione nasale. Avvertenze => prima; evitare l'uso eccessivo o prolungato; cautela nei bambini sotto i 3 mesi (utilità non provata; se si verifica irritazione potrebbe restringere il passaggio nasale)Interazioni => Simpaticomimetici. Effetti indesiderati Irritazione locale, nausea, cefalea; dopo uso eccessivo tolleranza con diminuzione dell'effetto e congestione di rimbalzo; riportati anche effetti cardiovascolari.
Posologia Gocce nasali 0,5%, 1-2 gocce per ogni narice 3-4 volte quando necessario; bambini sopra i 3 mesi, 1-2 gocce di soluzione allo 0,5% in ciascuna narice 3-4 volte al giorno; al massimo per 7 giorni.
Prodotti
♦ ARGOTONE (Bracco): efedrina cloridrato + argento vitellinato,
1 % + 0,9% gocce nasali 20 ml
Xilometazolina cloridrato

Indicazioni Congestione nasale. Avvertenze => Efedrina cloridrato. Effetti indesiderati =s> Efedrina cloridrato pag. 517. Posologia Soluzioni allo 0,1%, 2-3 gocce in ciascuna narice 2-3 volte al giorno quando necessario; durata massima 7 giorni; bambini sotto i 12 anni, uso sconsigliato. Gocce pediatriche (soluzioni allo 0,05%), bambini sopra i 3 mesi, 1-2 gocce in ciascuna narice 1-2 volte al giorno quando necessario (sconsigliato per i bambini sotto i 3 mesi d'età, controllo medico solo sotto i 2 anni di età); durata massima 7 giorni. Spray nasale, 1 spruzzo in ciascuna narice 2-3 volte al giorno quando necessario; durata massima 7 giorni; bambini: sotto i 12 anni, uso sconsigliato.


Prodotti
NEORINOLEINA (Sanofi-Aventis): 0,1% gel nasale 15 g OTC € 4,80 M^ta. 0,1 % spray nasale 10 g OTC
OTRIVIN (Novartis Consumer Health): 0,1% spray nasale 10 mi OTC € 5.00 H3B- ad 0,1% gocce nasali 10 ml OTC
 

Simpaticomimetici in associazione OTC/SOP

Molte delle preparazioni topiche nasali in vendita senza obbligo di ricetta contengono simpaticomimetici. Possono avere nomi simili ma principi attivi differenti, verificare la composizione nel foglietto illustrativo.
Antimuscarinici
Ipratropio bromuro

Indicazioni Rinorrea associata a riniti allergiche e non allergiche.
Effetti indesiderati. Evitare il contatto con gli occhi. Epistassi, secchezza nasale e irritazione; meno frequenti nausea, cefalea e faringite; molto raramente effetti antimuscarinici come alterazioni della motilità gastrointestinale, palpitazioni e ritenzione urinaria. Posologia Adulti e bambini sopra i 12 anni, 40 microg (2 spruzzi) per narice 2-3 volte al giorno.
Prodotti
RINOVAGOS (Valeas): 0.02 mg/dose spray nasale 200 dosi

indice di ORL