Come i pastori nella notte...

per adorare il  Logos vivente

Il presepe del Duomo di Milazzo

.........come i pastori vigilanti nella notte abbiamo l'opportunità di fidarci di un annuncio sorprendente: "Oggi vi è nato nella città di Davide un salvatore, che è il Cristo Signore" (Lc.2, 11). .

Particolare del Presepe, la Sacra Famiglia.

La carne del Bambino Gesù, in tutto simile alla nostra, è rivelazione della verità del nostro essere corpo, storia, esistenza aperta all'accoglienza del Dio nascosto, rinnegato, esigito ed invocato dalla finitudine incompiuta. Nella carnalità di Gesù di Nazareth, nato da donna, dio "non ha rifuggito l'opacità della storia, ma l'ha assunta per redimerla". Andiamo fino a Betlemme, vediamo questo avvenimento che il Signore ci ha fatto conoscere (Lc.2, 15). Ah! Quanto ti costò l'avermi amato" esclama stupito il canto Tu scendi dalle Stelle"(clicca ed ascolta la nenia) che resiste alle bordate di chi vorrebbe far svaporare il Natale La bellezza e la dolcezza del santo Bambino sull'altare... Alla grotta contempliamo il volto di un uomo e ci viene svelata la nostra vera dignità: quella di uomini amati da Dio.

 VISITA IL SANTO   PRESEPE DI GASTROEPATO

INDEX