La Radiografia del torace

La radiologia del torace.

appunti del dott. Claudio Italiano

Il torace presenta strutture anatomiche diverse, con diversa capacitÓ di trattenere i raggi X, coste, vertebre, parti molli, parenchima polmonare, organi mediastinici con vasi, linfonodi, cuore ecc. Le proiezioni del torace fondamentali sono l'antero-posteriore, per visualizzare il parenchima polmonare  e le due laterali, per visualizzare le aree retrosternali e retrocardiache e per avere un'idea migliore di opacizzazioni che, altrimenti, sembrerebbero ascrivibili a masse e, che, invece, viste di lato si rivelano affezioni di diversa natura: un esempio sia l'infiltrato infiammatorio del lobo medio, che assume la forma triangolare. Cosa leggere in una lastra?

sotto il port-au-cat, una prima lesione nodulare ed un altra al di sotto nel campo medio  ed apicale del polmome di destra.

Rx torace: n░ 2 lesioni nodulari; sotto il port-au-cat, una prima lesione nodulare ed un altra al di sotto nel campo medio ed apicale del polmome di destra. Le lesioni erano dei tumori del polmone, cfr invece la lastra in basso per diagnosi differenziale

 

 

 

OpacitÓ: a) estese e diffuse, b) multiple a macchia, c) rotonde e solitarie d) a strie e reticolari e) trasparenze.

 

- OpacitÓ massive possono essere provocate da processi infiammatori, da neoplasie e malformazioni; per es. l'opacitÓ di una polmonite lobare mostra un aspetto omogeneo ed interessa un intero lobo polmonare, conservando la forma e le dimensioni del lobo, a differenza di un'area atellettasica in cui il polmone collassa su se stesso ed attirare a sŔ le strutture mediastiniche e quelle adiacenti. I margini, come dissi sopra, di una polmonite lobare del lobo medio di destra, si osservano meglio in L-L (latero-laterale), con aspetto di opacitÓ quasi triangolare o cuneiforme (cfr noduli polmonari: generalitÓ).

 - La forma di opacitÓ massiva lobare da polmonite classica da streptococco pneumoniae avrÓ un aspetto di opacitÓ densa ed omogenea; le infiltrazioni polmonitiche virali, invece, saranno a limiti sfumati, come di velature omogenee e lattiginose, espressione di infiltrato interstiziale e non, come per le polmoniti franche, di essudato siero-fibrinoso endoalveolare.

-  Altre opacitÓ massive sono quelle relative all'infarto polmonare emorragico, con aspetto cuneiforme che si estende verso la periferia della pleura, da emboli a partenza da distretti venosi del bacino, pelvi, specie nei soggetti allettati che hanno subito interventi di riduzione di fratture ossee del femore, oppure nel post-partuum e nella chirurgia addominale e pelvica in genere. 

- I lobi atelettasici, per esempio per carcinoma endobronchiale occludente il lume del bronco principale, determinano l'atelettasia di un intero polmone: ne deriva l'immagine opaca di un intero emitorace con spostamento a sinistra del mediastino.

- Le pleuriti ed i versamenti, invece, si presentano all'Rx come opacitÓ raccolte nelle parti pi¨ declivi della pleura, visibili per versamenti di 300-400 ml, a concavitÓ verso l'alto e verso l'interno, spostabili nel decubito laterale, se non massive e con opacizzazione dei recessi costofrenici.

- L'edema polmonare cardiogeno acuto si caratterizza per opacitÓ nubecolare diffusa estesa e relativa trasparenza, per confluenza di grosse macchie di opacitÓ di trasudati alveolari.

Il lobo apicale di destra presenta una lesione tubercolare e tralci fibrosiOpacitÓ multiple ed a macchia.

addensamento polmonare del lobo destro. Non si trattava di tumore ma di focolaio broncopneumonico

Rx torace: addensamento polmonare del lobo destro sospetto: in questo caso non si trattava di tumore ma di un focolaio broncopneumonico come si Ŕ visto dopo la cura antibiotica a distanza di un mese circa

Le ombre piccole a macchia sono forse i reperti pi¨ frequenti del radiogramma: se sono interessati il parenchima appariranno come piccoli addensamenti di 1-2 mm, puntiformi, fino a 1,5 -3 mm, come macchie miliari, e 3-10 mm, macchie nodulari. Se Ŕ colpito dal processo anche l'interstizio allora l'aspetto sarÓ di opacitÓ lineare e reticolare. Esempio ne siano le strie di Kerley di tipo A della regione perilare e di tipo B della periferia delle basi polmonari, riferibili ad aree atelettasiche lamellari per ostruzione dei piccoli bronchi.
- Focolai tubercolari possono apparire nei campi superiori, talvolta con inclusioni centrali di calcio;
 - Broncopolmoniti aspecifiche danno luogo ad opacitÓ tenui a limiti sfumati, localizzate nei campi polmonari inferiori;
- Tubercolosi miliare: dÓ un aspetto a piccole macchie miliare diffuse su tutti i campi polmonari, in prevalenza nei campi medi ed inferiori.
Bronchiolite: polmoni gonfiati, a piccole macchie. con ispessimento delle ombre ilari.


Link di gastroepato correlati al tema: Imaging e lesioni polmonari:  Radiografia standard del torace: altri esempi (versamenti e brocopolmoniti)  Esempi di Radiografia standard del torace  toracentesi e lastre   Esempi di Radiografia standard del torace: tumori e versamenti imponenti
Un caso di pneumotorace, le lastre  diagnostica e stadiazione del tumore del polmone   noduli polmonari: generalitÓ noduli polmonari: diagnosi di natura  polmonite tubercolare acuta e forme miliari di tbc      Le polmoniti

> segue rx torace_p2

 

torna all'index di gastroepato