Il "Mivalino" 175 c.c.
Motoscooter cabinato a 3 ruote

Presentato al Salone del Ciclo e Motociclo nel 1953, era costruito su licenza della Messerschmitt quale copia del KR175 tedesco. Si trattava di un motoveicolo cabinato a 3 ruote con motore 175 cc a 2 tempi raffreddato ad aria, avviamento elettrico e retromarcia. Poteva ospitare due persone, guidatore e passeggero, su due sedili allineati longitudinalmente. Era commercializzato nelle versioni "Normale" ed "Extra". L'idea era quella di contribuire alla motorizzazione del paese fornendo ai ceti medi un'alternativa economica alle automobili del tempo. Il successo per˛ fu limitato, e con l'esordio della FIAT "Seicento" nel marzo dl 1955 tramontarono anche le aspettative dei suoi ideatori.

Caratteristiche tecniche

MOTORE:                     Monocilindrico a 2 tempi, alesaggio e corso 58 mm x 65 mm

Cilindrata effettiva 171,7 cc, potenza effettiva 9 CV a 5500 giri, rapporto di compressione 1:6.5

VelocitÓ di crociera 75/85 km/h

Carburatore Dell'Orto UB 24 S

Accensione a spinterogeno con dinamo coassiale 6 V- 45/60 W

Candela Marelli 225 (e per alta velocitÓ Marelli 240)

Cambio a 4 rapporti con comando a mano, marcia a vuoto comandata dal volante, retromarcia

Frizione a dischi con guarniture in sughero in bagni d'olio

CONSUMO:                 3 l per 100 km

TELAIO:                        In tubi di acciaio

CARROZZERIA:          Aereodinamica costruita in acciaio stampato

CAPPOTTA:                 In plexiglas in un unico pezzo

PNEUMATICI:              4,000 x 8 (tutte le ruote sono intercambiabili)

LUNGHEZZA:               2820 mm

LARGHEZZA:               1220 mm

ALTEZZA:                      1200 mm

PESO:                             175 kg