2001: Odissea nello spazio

 

All'alba dell'umanitÓ una trib¨ di ominidi in lotta contro una prossima estinzione Ŕ vittima della fame e dei predatori, ma soprattutto Ŕ vittima di se stessa e della sua mancata evoluzione.

Un giorno per˛ giunge dallo spazio un insolito visitatore, un messaggero nelle sembianze di un imponente monolito. Gli uomini-scimmia guidati dal consapevole Guarda-La-Luna si avvicinano prudenti allo strano oggetto che appena toccato si attiva sconvolgendo la vita degli uomini ed accelerandone spregiudicatamente le fasi evolutive e cambiando il corso della nostra esistenza.

Quattro milioni di anni dopo le ricerche geologiche in un cratere lunare, svolte da coloni terrestri, portano alla scoperta di uno strano manufatto alieno: un gigantesco monolito nero. Heywood Floyd Ŕ incaricato di scoprire la provenienza e l'eventuale funzione del monolito; una volta sulla luna lo scienziato conclude che il monolito Ŕ una sorta di sentinella, posta a guardia dell'umanitÓ da millenni. Una volta toccato il monolito, questo emette un segnale radio verso il pianeta Giove.

L'astronave "Discovery" nel 2001 parte alla volta di Giove con un sistema di guida automatizzato, HAL 9000, ed un equipaggio ibernato. Lo scopo della missione Ŕ di scoprire il contenuto ed il destinatario del messaggio inviato dal monolito. Hal per˛, gioiello della tecnologia, si rivela fatale ed uccide ad uno ad uno tutti i membri dell'equipaggio, finchŔ non viene disattivato in modo definitivo da Dave Bowman, unico superstite.

Questo riesce ugualmente a raggiungere Giove dove scopre un altro monolito da cui viene catturato. Questa sentinella trasforma Dave in un uomo nuovo, ne accelera l'evoluzione al punto che questi non ha pi¨ bisogno della materia, ma solo dello spirito. Il bambino cosmico che vediamo nel finale onirico non Ŕ un uomo materiale, ma spirituale. Un uomo innalzato da una forza aliena ad esperienze tanto fantastiche da non poter essere descritte.