ALESSANDRO BISCACCIANTI

CENNI BIOGRAFICI

Console Comandante la 111^ Legione "Franco Michelini Tocci" di Pesaro.
E' Tenente Colonnello di Artiglieria in A.R.Q.
Con il grado di Tenente prese parte, in seguito a sua domanda, alla Guerra Italo Turca negli anni 1912-1913.
Partecip˛ alla Grande Guerra per tutta la durata della campagna, sempre in prima linea, al comando di reparti di artiglieria da campagna e con il grado di Capitano e di Maggiore, sui fronti di Gorizia, Monte Grappa, Monte Tomba, Monfenera.
E' decorato di Medaglia d'Argento e di Bronzo al valor Militare, di due Croci di Guerra, di un Encomio Solenne, di due Croci di Guerra francesi con Stella d'Oro e d'Argento, entrambe con motivazione per fatti d'arme.
Nell'immediato dopo guerra, lasciato a sua domanda il servizio permanente, alla fine del 1920, entr˛ nelle file fasciste e svolse a Gorizia benemerita attivitÓ. Partecip˛ alla Marcia su Roma.
Trasferitosi nei primi del 1923 a Pesaro, nel successivo anno fu chiamato a ricoprire le cariche di Capo Ufficio della Federazione Fascista, membro della Commissione di Disciplina, Presidente della Sezione Combattenti e subito dopo della federazione Provinciale della stessa Associazione.
GiÓ Seniore fuori quadro della 111^ Legione della M.V.S.N., nel Luglio 1925 fu promosso Console e nominato Comandante della 102^ Legione "Cacciatori del Tevere" di Perugia.
Nel Dicembre dello stesso anno pass˛ al Comando della IX Zona quale Capo di Stato Maggiore, incarico che lasci˛ nel Giugno del 1927 perchŔ nominato Comandante la 173^ Legione.
Successivamente assunse il Comando della 109^ Legione di Macerata, che tenne per tre anni ricoprendo anche la carica di Vice Segretario della Federazione Provinciale Fascista.
Recentemente gli Ŕ stata nuovamente affidata la Presidenza della Federazione Provinciale Combattenti di Pesaro, ove fu trasferito per assumere il Comando della 111^ Legione.
Durante la campagna d'Africa Orientale comand˛, con il grado di Console, la 180^Legione  CC.NN. "Alessandro Farnese" della Divisione "28 Ottobre".