Home    Trucchi videogames   Telefonia mobile    Links

Livello 16: Le Catacombe


Percorrete il corridoio fino a una stanza con delle colonne rotte. A sinistra ci sono tre vasi vuoti. Più avanti sulla destra c’è la punta di una colonna, e passando vedete anche una pertica; da qui andate a sinistra e salite. Spingete il masso, e vedrete alzarsi il pavimento del percorso precedente. Ora potete andare dove si trovava prima la colonna e spingerla sulla piattaforma che si è alzata. Ora tornate nell’altra sezione; quando tornate all’altra colonna, guardate l’immagine che ha sopra. E’ uguale a quella sulla colonna nell’altra stanza. Spingete come potete la colonna sopra l’immagine sul pavimento; a questo punto si materializza uno spirito maligno, ma una porta con dei strani simboli sopra si apre e potrete corrervi dentro. Saltate giù a destra ed evitate il centro della stanza, altrimenti cadrete e morirete. Prendete il corridoio a destra, e nella stanza successiva lo spirito si infilerà in un vaso e sparirà. I vasi a sinistra non possono essere rotti, quelli di fronte a voi non contengono nulla.

Ora andate a destra e vedrete due vasi vuoti e un pappagallo sul trespolo con accanto un vaso rotto. Voltate a destra; in fondo alla stanza c’è un grosso vaso che non si può rompere; continuate, e ora vi trovate dall’altro lato della stanza dove lo spirito vi ha inseguito, e dove c’era un grosso dirupo. Anche qui ci sono un vaso infrangibile e tre vasi vuoti. Saltate sulla pertica di prima, giratevi e vedrete a sinistra una porta. Scendete dalla pertica, superate correndo un vaso e si aprirà una grossa porta di pietra dove dovete entrare; la porta vi si richiude alle spalle, e vi trovate in una stanza con una leva a sinistra: tiratela. Le quattro pareti si alzano e vi trovate in una nuova area. Siete molto in alto, camminate verso il bordo destro e vedrete un rampicante mimetizzato con lo sfondo. Saltate sulle liane e allineatevi con le altre che vedete a sinistra.

Prima di dondolarvi, assicuratevi di essere più in basso possibile, altrimenti non dondolerete abbastanza lontano da raggiungere le altre liane. Una volta aggrappati all’altro rampicante, allineatevi con la sporgenza più avanti e saltate per raggiungerla. Qui c’è un salto molto profondo, ma sulla parete più avanti c’è una scala di pietra; correte, saltate, aggrappatevi e scendete la scala senza problemi.

Una volta a terra guardate a sinistra: ci sono tre vasi, ma sono vuoti. Qui non andate diritti, questo corridoio porta all’uscita del livello. Entrate in questa stanza enorme dove avete saltato con le liane, poi andate a sinistra e salite la scaletta, poi i gradini e scivolate lungo una discesa verso l’acqua. Nuotate fino a che troverete una sporgenza per salire e delle scale. Salite e saltate sull’altra sporgenza a destra. Qui ci sono dei non-morti, andate a destra saltando sull’altra sporgenza e aggrappandovi per salire. Saltate sulla sporgenza davanti a voi dove c’è una leva; tiratela e farà uscire altre piattaforme su cui potrete saltare. Saltate prendendo la rincorsa, ma senza usare il bottone X o cadreste fuori. Saltate sulla sporgenza successiva con un normale "jump+grab" e vedrete un vaso. Rompetelo, e troverete delle munizoni. Andate sull’altro lato della sporgenza e guardate in alto: ci sono delle sbarre a cui aggrapparsi per attraversare questo punto. Torna lo spirito maligno che vi attacca, ma voi continuate e azionate un’altra leva, che farà alzare altre sporgenze. Sott’acqua, dirigetevi sul lato destro della stanza, entrate da questa parte e lo spirito sparirà. Adesso ci sono i non-morti al centro: aspettate che saltino sulla sporgenza più in basso, poi spostatevi saltando nella sezione principale, preparate il fucile e sparategli in modo da farli cadere in acqua, dove spariranno. Dopo, potrete saltare tranquillamente sulle altre sporgenze: correte, saltate, aggrappatevi, voltatevi a destra e ripetete la manovra. Questa sporgenza sembra un vicolo cieco, in realtà dovete saltare nell’angolo verdastro, saltate in basso, aggrappatevi e spostatevi con le mani, poi avanzate sull’altra sporgenza "hand-over-hand", e vi trovate in una nuova zona. I due vasi che vedete sono vuoti, proseguite fino in fondo e voltate a sinistra. Sentirete una musichetta, e su una sporgenza a destra appare un non-morto. Rompete il vaso alla vostra destra con la balestra e prendete le munizioni. Davanti a voi ci sono delle liane, saltate su di esse e dondolatevi verso la sporgenza più lontana. Poi assicuratevi di avere gli scheletri alla vostra sinistra e vicini al bordo della sporgenza, così potrete sparargli e avere campo libero. I vasi che vedete qui sono vuoti; saltate sulla piattaforma centrale e prendete il Tridente. Attenti allo scheletro, che si animerà non appena prendete il Tridente e vi spingerà giù dalla piattaforma; dovete saltare via subito, e sparargli dall’altra sporgenza. Qui, saltate il piccolo burrone e raggiungete l’altra sporgenza, dove trovate dei vasi, ma sono vuoti. Quando vi voltate per andarvene, ecco un altro scheletro; non sparate, correte a sinistra, saltate, salite la scaletta e lasciatevelo dietro. Continuate a salire fino in cima e tiratevi su. Correte tutt’intorno alla stanza per evitare lo scheletro; se ci riuscite rimarrà attaccato alla parete e potrete prendere il tridente, saltare sulla pertica e fuggire. Salite fino alla stanza successiva, saltate sul vaso a sinistra e rompete quello a destra, trovando munizioni per la balestra. Risalite sulla pertica e arrampicatevi fino alla zona successiva, dove c’è pochissimo spazio per manovrare; quindi dovrete saltare all’indietro. Seguite il percorso fino a una porta che si apre quando voi vi avvicinate; c’è un altro scheletro, sparategli quando si avvicina saltando accanto alla pertica. Ora siete tornati dove eravate prima, nell’enorme sala. Voltatevi a destra, saltate sulla scala e arrivate a terra senza danno. Stavolta entrate da destra; trovate una stanza con degli scheletri. Questa stanza è grande e con alti soffitti; andate a sinistra e percorrete tutta la stanza fino in fondo; qui ci sono altri due scheletri, salite sulla scala di pietra e prendete altre munizioni per il fucile. Qui c’è un altro scheletro, sparategli e fatelo precipitare. Saltate oltre il piccolo crepaccio, correte verso la sezione posteriore, saltate la sporgenza e prendete la cassetta di pronto soccorso grande. Voltatevi, salite sulla sporgenza e dirigetevi a destra; saltate altre due pedane e trovate altri due scheletri, che eliminerete come i precedenti. A destra ci sono munizioni, correte, saltate e aggrappatevi. A sinistra vedrete una scala su un’altra sporgenza; quando sarete là vedrete anche una porta sulla destra, ignoratela e salite la scala. Per scendere saltate a sinistra, poi voltatevi e prendete le munizioni. Proseguite per il corridoio e trovate un altro tridente. Saltate il piccolo crepaccio, poi saltate su quello al centro e vedrete uno scheletro. Caricate il fucile e eliminatelo nel solito modo. Saltate sulla sporgenza a destra, poi saltate il crepaccio e andate a destra. Saltate sulla liana, afferratela e lanciatevi verso la sporgenza più vicina. Una volta a terra, eliminate lo scheletro che vi viene incontro nel solito modo. Ora voltatevi e tornate alla sporgenza dove siete atterrati, e guardatevi intorno; vedrete una porta e una stanza arancione con una pertica dentro. Saltate in questa stanza e arrampicatevi sulla pertica, poi saltate all’indietro per atterrare; qui ci sono dei vasi che non contengono nulla e uno scheletro. Salite la scaletta che si trova qui e vedrete delle schegge di metallo che non riuscite a prendere, quindi saltate diagonalmente attraverso la piattaforma e andate diritti. A destra ci sono due vasi vuoti.

In quest’altra stanza c’è una trappola: quattro scheletri che si fingono morti. C'è una scala grigia. Quando prendete l’ultimo tridente correte subito in quella direzione e arrampicatevi, eviterete gli scheletri. Salite la scala e trovate due vasi vuoti; se seguite il corridoio tornerete al livello precedente. Per uscire dal livello, tornate nell'enorme sala visitata all’inizio e prendete il famoso corridoio a sinistra.