GUILIN

 

Guilin è una città affascinante per la grandiosità dei picchi e delle formazioni rocciose, per la bellezza dei fiumi, per la bizzarria delle grotte. Il paesaggio è tra i più incantevoli della Cina. Ha una popolazione di 450.000 abitanti e si estende per 780 kmq nella parte nord-orientale del Guangxi , sulla sponda occidentale del Lijiang (fiume Li), 360 km a nordovest di Guangzhou (Canton). Fu fondata nel 214 a.C. quando venne costruito il Canale Ling, allo scopo di trasportare i rifornimenti per l’esercito imperiale. Fu capitale della provincia dalla dinastia Ming al 1914 e più tardi una roccaforte durante la guerra contro il Giappone.

La città è famosa per l’abbondanza di piante di cassia che emanano un forte e dolce profumo; molti sono i prodotti di derivazione della cassia: profumo, vino, tè, e medicine a base d’erbe.

La fama di Guilin è legata al suo paesaggio carsico tante volte decantato da pittori e poeti. Il fenomeno è dovuto all’erosione del terreno calcareo, avvenuta migliaia di anni fa quando l’area era sommersa dal mare e che ha formato erte colline e caverne e canali sotterranei. Il Lijiang, il principale corso d’acqua di Guilin, si snoda fra gruppi di ripide colline che sembrano elevarsi inaspettatamente dal terreno; scorrendo dolcemente fra prati verdi e rupi scoscese costituisce un bellissimo scenario.

Le colline di Guilin sorgono a perpendicolo dal terreno formando gruppi di pinnacoli dalle forme insolite e diverse; in tutte vi sono caverne, ognuna unica per le forme, le dimensioni e gli effetti di stalattiti e stalagmiti.

 

Fuboshan (Collina Fubo). 

Prende il nome da un famoso generale; si eleva nel centro della città, offrendo dalla sua sommità una vista spettacolare. Sotto la collina si trova la Grotta della Perla Restituita; la leggenda racconda di un pescatore che tanto tempo fa rubò la perla che apparteneva al drago che viveva nella caverna. Più tardi, sopraffatto dal rimorso, il pescatore restituì la perla e da allora pescò per sempre felicemente. Per lodare la sua onestà la gente chiamò la grotta "della Perla Restituita". soli 2 cm da terra. Nella grotta ci sono, incise sulla roccia,  più di 100 iscrizioni storiche e 250 statue, per la maggior parte lavori risalenti alle dinastie Tang e Song.

Qui una stalattite partendo dal soffitto arriva a  I pezzi migliori sono considerati l'autoritratto di Mi Fu, un famoso pittore della dinastia Song, e il "Poema del Banchetto", del famoso poeta della dinastia Song Fan Chengda. All'entrata della grotta si trova un'enorme marmitta in ferro del peso di 2500 kg, fusa 300 anni fa nell'8° anno di regno dell'imperatore Qing Kangxi. I locali vendono dipinti e rubbings (riproduzioni su carta ottenute mediante sfregamento) tratti dalle pareti della caverna.

 

Il Fiume Li (Lijiang)

"Il fiume forma una cintura di mussolina verde, le montagne sono come forcelle per capelli di giada blu", scrisse il famoso poeta del IX secolo Han Yu. Percorrere in battello il fiume tra Guilin e Yangshuo è il modo migliore per assaporare lo scenario "montagne e acque" di Guilin. Il livello delle acque si alza e si abbassa secondo le stagioni ed è al suo massimo tra Maggio e Settembre, quando le crociere partono dal villaggio di Zhujiang, circa 22 km a valle di Guilin. Quando il livello è basso bisogna arrivare in pullman fino al villaggio di Yangdi, circa un’ora di strada.

Picco del Loto Verde

Lo spettacolo che si svolge sotto gli occhi durante la crociera è veramente magnifico, con il fiume che serpeggia tra cime verdeggianti che svettano su verdi risaie. Sulle rive si affacciano pittoreschi villaggi, crescono boschetti di bambù, sulle acque si incrociano piccole imbarcazioni di pescatori che praticano ancora la tradizionale pesca col cormorano: con il collo stretto da un anello l’uccello rigurgita a bordo il pesce pescato e ancora vivo che non riesce a inghiottire.

Fiume Li a Xingping

La parte con i panorami più belli è sicuramente quella tra Zhujiang e Xingping, dopo di che i paesaggi si fanno più dolci fino a poco prima di Yangshuo, quando le rocce tornano a raggiungere altezze vertiginose.

La crociera parte da Zhujiang alle 10 e arriva a Yangshuo verso le 14 (si pranza a bordo).

 Torna alle Città della Cina

 Torna alla  CINA