LANZHOU          

        

Centro industriale (macchinari per pozzi petroliferi, cuscinetti a sfera), petrolifero (raffineria}, chimico (fertilizzanti) e tessile. È Ia principale struttura industriale della zona nord-occidentale della Cina. A nord, vi è una grande miniera di rame. Sin dall'inizio degli anni '60, Lanzhou è divenuto il centro dell'industria atomica cinese con un impianto di arricchimento dell'uranio.

Qui confluì per secoli il via vai delle carovane tra Ia Mongolia, il Tibet e le regioni orientali ed occidentali della Cina. É attraversata dallo Huanghe.

Anche oggi è un importante nodo stradale e ferroviario verso la Mongolia (Baotou), il Xinjiang (Urumqi) e il Tibet. 

La città è dotata di numerosi istituti di ricerca scientifica: sezione dell'Accademia delle Scienze Cinesi, sezione dell'Istituto delle minoranze nazionali, di una Università, del Museo della provincia del Gansu. 

Sulla Collina solitaria restano testimonianze di edifici e di scultura dell'antica "Società dei Sigilli" che controllava i traffci delle carovane, mentre nel Parco della Montagna delle 5 sorgenti si conserva una statua di Buddha e una grossa campana, con diversi padiglioni.

 

Torna alle Città della Cina

 Torna alla  CINA