SHENYANG          

        

(Mukden): sede della dinastia Tartara degli Yuan. Dal 1625 al 1644 fu la capitale dei sovrani mancesi prima che conquistassero la Cina. Di quest'epoca conserva notevoli testimoninaze architettoniche.

Contesa durante la guerra civile tra nazionalisti e comunisti, Shenyang subisce rilevanti distruzioni e vede dimezzare i suoi abitanti. Dal 1949 ad oggi, sono state installate industrie per la produzione di auto, aerei, locomotive, turbine e trasformatori elettrici, fonderie di rame, zinco e piombo. Il tessile e la conservazione dei prodotti alimentari sono due settori in costante sviluppo e di notevole peso economico nella provincia.

Un'esposizione industriale, simile a quella di Shanghai, testimonia l'importanza di questa cittą nel settore industriale.

Da vedere

il Palazzo Imperiale, sede, dal 1625 al 1643, dei sovrani Qing. La planimetria di questa costruzione richiama lo stile del Palazzo Imperiale di Beijing;

la Tomba di Taizong, fondatore della dinastia Qing (morto nel 1643) e di sua moglie. Si giunge alle tombe attraverso unviale, preceduto da un portico con ai lati 12 animali scolpiti in blocchi di pietra.

 

Torna alle Cittą della Cina

 Torna alla  CINA