CITTA' DELLA PIEVE

   

Le origini di Cittā della pieve restano sconosciute. Sicuramente fu colonia etrusca della vicina cittā di Chiusi, ma le prime notizie storiche parlano di un piccolo insediamento agricolo che assunse una dimensione di cittā nel Medio Evo.

 

 Nel VI sec. d. C. Cittā della Pieve viene assalita e distrutta dai Goti di Totila. Seguono poi le turbolenze del Medio Evo durante le quali Cittā della Pieve fu sottomessa a Federico II, a Perugia e a varie famiglie. L'instabilitā politica e militare continua fino al 1600 quando Cittā della Pieve entra a far parte dello Stato Pontificio divenendo un centro amministrativo e religioso importante. Sotto il dominio della Chiesa (salvo la parentesi napoleonica) Cittā della Pieve rimane sino al 1860 quando, con la nascita dello Stato Italiano, diventa italiana. Cittā della Pieve ha un grande vanto: č la patria di Pietro Vannucci detto il Perugino (1450-1523) grande pittore e maestro di Raffaello.

   

 

Torna a 

Etruria Meridionale 

Aree Archeologiche Etrusche

Etruschi