PORANO

 

           

Porano e le tombe Golini ed Hescanas

 

 Il borgo, di indubbia bellezza, Ŕ medievale: spicca la presenza di Castel Rubello (da Castrum Bellum), fortificazione di origine romana. Notevole Ŕ il complesso architettonico di Villa Paolina, con il suo parco composto da viali e giardini seicenteschi e settecenteschi, che ne fanno uno dei parchi storici pi¨ importanti per varietÓ e antichitÓ delle piante presenti. Ma gran parte del territorio di Porano Ŕ disseminato di ritrovamenti e siti archeologici etruschi.

I numerosi ipogei a camera dimostrano come la zona fosse stata scelta dall'aristocrazia dell'antica Volsinii del IV-II secolo a.C. per erigere le proprie ville e le sontuose tombe dipinte.

         Da visitare senz'altro le tre tombe etrusche dipinte: Golini I, Golini II (dal nome di colui che le scoprý nel 1836) e la Tomba degli Hescanas, dal nome della famiglia etrusca cui apparteneva (di cui si parla nel paragrafo riguardante Orvieto). Sono le uniche dipinte dell'antico territorio volsiniese: i dipinti dell'Hescanas sono visibili sul posto. Gli altri sono stati staccati e possiamo ammirarli al Museo Archeologico Nazionale di Orvieto.

 

Torna a 

Etruria Settentrionale 

Aree Archeologiche Etrusche

Etruschi