CASMENE

 

Fondata dai Siracusani venti anni dopo Akrai e 90 dopo Siracusa, di essa si hanno notizie per lo pił frammentarie.

Forse nel 553 a.C. combattč insieme a Siracusa contro Camarina ed i Siculi; vi furono esiliati alcuni siracusani poi ricondotti da Gelone nel 485 a Siracusa; Dione sbarcato a Eraclea Minoa vi raccolse truppe contro Siracusa.
La cittą venne abbandonata verso la fine del IV sec. a.C.

Le cinta murarie della cittą, importante per la sua funzione strategica e militare, si sono conservate sparse attraverso i secoli, come il suo impianto urbanistico alquanto singolare fatto solo di strade parallele tutte in direzione Nord-Sud. Da quest'area provengono frecce, pugnali, lance e giavellotti, mentre ancora dalla nuda terra emergono i blocchi di basalto che costituivano gli antichi mulini del tempo.

A Sud dell'antica Casmene, sorgeva quella che adesso viene chiamata "Terravecchia", l'antica terra dove sorgeva Giarratana (Jarratana), che venne abbandonata dai suoi abitanti dopo il 1693.

Torna alla Sicilia