ENTELLA

 

L'antica cittÓ siciliana Ŕ ubicata a Est del fiume Belice Sinistro, nel sito di Rocca di Entella (comune di Contessa Entellina, provincia di Palermo), un rilievo fortemente scosceso sui lati Est, Sud, Ovest, con accesso solo sul lato Nord, che presenta sulla cima un vasto pianoro.

La cittÓ, fondata, come Erice e Segesta, dagli Elimi, un popolo proveniente probabilmente dalla Anatolia, trapiantato in Sicilia nel XIII-XII sec. a.C., sembra avere avuto autonomia politica fino al 404 a.C., quando fu occupata da mercenari campani. 

Durante il IV sec. a.C. attravers˛ alterne vicende sotto il dominio siracusano, campano, punico; durante la prima guerra punica pass˛ infine sotto Roma. Contesa tra Saraceni e Normanno-Svevi, nel 1246 fu distrutta da Federico II in seguito alla ribellione dei suoi abitanti arabi.

 

Torna alla Sicilia