TIGULLIA

 

Le origini di Chiavari si datano intorno all'ottavo secolo avanti Cristo, in breve divenuta importante centro con il nome di "Tigullia" (alcuni storici riportano "Segesta"). Testimonianze dell'epoca si trovano nelle opere di Plinio il Giovane e nei reperti della necropoli, oggi conservati al Civico Museo Archeologico.
Il nome attuale risale al 1000 d.C.: "Clavaro" ovvero "Chiave", a significare l'importanza commerciale di Chiavari come punto di partenza e d'arrivo per ben 4 valli: Val d'Aveto, Val Fontanabuona, Val Sturla e Val Graveglia. Da allora in poi, sotto la potestą di Genova, Chiavari ebbe un periodo molto florido e di grande sviluppo fino a meritare il titolo di Cittą nella metą del 1600. Nei secoli successivi fu occupata dai tedeschi, poi dai francesi di Napoleone, quindi fu annessa al Regno di Sardegna e divenne capoluogo di provincia fino alla metą dell'800.

 

Torna alle Cittą Italiche