TEANUM APULUM

 

E' l'odierna San Paolo di Civitate (in provincia di Foggia). Sorse intorno alla seconda metà del Quattrocento ad opera soprattutto di una colonia di Albanesi, che la chiamarono San Paolo dei Greci; ma la sua storia ha origini antichissime ed è collegata ai resti della vicina Teate (o Tiati), il grande centro fondato nel I millennio avanti Cristo dai Dauni, il gruppo etnico formatosi con i Peucezi e i Messapi.
Conquistata dai Romani nel 318 a.C., assunse il nome di Teanum Apulum e fu municipium, con relativa autonomia amministrativa.

Centoundici anni più tardi, nel 207, diventò famosa come centro militare dal quale partì la controffensiva romana guidata, con due legioni, dal console Claudio Nerone contro l'esercito cartaginese di Asdrubale (242 - 207 a.C.), giunto in soccorso del fratello Annibale, e sconfitto e ucciso nella battaglia del Metauro (207 a.C.), nelle Marche.
In epoca imperiale fu ribattezzata col nome di Civitate; conobbe, dopo la caduta dell'Impero Romano, l'avvicendarsi delle varie dominazioni bizantine, longobarde e normanne.

 

Torna alle Città Italiche                      I  LUCANI