VICETIA

 

Vicenza fu fondata dai Veneti verso l'VIII sec. a. C. Nel 49 a. C. fu municipio romano e, con la legge Julia, iscritta alla Tribù Menenia col nome di Vicetia. Per tutta fa durata della dominazione romana, fu una città economicamente prospera.
Con la calata dei barbari, subì devastazioni notevoli, ma si risollevò quando divenne ducato dei Longobardi, che la arricchirono di chiese e monasteri. Nel 773, quando Carlo Magno, sconfisse i Longobardi, anche Vicenza fu contea franca.
Nell'899 Vicenza subì la violenza delle invasioni degli ungari e, in seguito ai saccheggi e devastazioni i vicentini eressero la prima cerchia di mura intorno alla loro città. Con Ottone I la cittàfece parte del rinnovato Sacro Romano Impero. Fu affidata alla giurisdizione dei vescovi che non sempre furono benevoli, anzi alcuni di loro angariarono talmente la popolazione, da costringerla ad insorgere per scacciarli (1110). Nei 1115 Vicenza era già libero comune con consoli, magistrati e tribuni della plebe.

 

Torna alle Città Italiche