COMUNICATO STAMPA

4-10-02 ARESE: BLOCCATA DALLO SCIOPERO L'INTERA FABBRICA.
CENTINAIA DI LAVORATORI IN CORTEO ALL'AIG LINCOLN.
ARESE DEVE RESTARE UNO STABILIMENTO AUTOMOBILISTICO

 

Massiccia adesione oggi allo sciopero indetto dallo SLAI COBAS e FLMU-CUB in difesa dello stabilimento.

L’inziativa, promossa giÓ dai giorni scorsi, ha acceso di pi¨ la rabbia dei lavoratori dopo le notizie date ieri dalla FIAT sulla CIG e mobilitÓ ad Arese, Mirafiori e Termoli.

Per Arese qualsiasi ipotesi di cig o mobilitÓ sarebbe l'anticamera della chiusura dell'intero stabilimento.

GiÓ si parla di portare via le produzioni VAMIA a Torino mentre invece la 166 marchio Alfa Romeo dallo stabilimento di Mirafiori, dove attualmente si produce, invece di riportarla ad Arese viene spostata a Pininfarina dove giÓ si producono spyder coupŔ alfa romeo.

Non Ŕ quindi vero che non ci potrebbe essere un futuro per Arese.

Mentre Pomigliano non riesce a produrre a sufficienza per il mercato, mentre tutte le vetture alfa romeo prodotte ad Arese vengono trasferite a Pininfarina, Arese chiude.

I lavoratori in corteo hanno manifestato nelle Aree del Craa dove sono stati licenziati 50 lavoratori ex alfa. Hanno inoltre maniflestato all'AIG Lincoln societÓ americana che ha comprato l'intera area di Arese per trasformarla in un polo logistico con posti di lavoro precari e sottopagati.

Nelle prossime settiniane continueranno le iniziative di lotta.

Arese 4/10/02

Slai Cobas Alfa Romeo

 

 

cobasalfaromeo,4-10-02