Lettera del circolo UAAR di Verona ai docenti universitari

 

Egregio/a professore/ssa,

      fra non molto ci sarÓ l'inaugurazione dell'anno accademico 02/03. Per le due passate inaugurazioni, il rettore prof. Elio Mosele aveva inserito nell'invito inviato ai docenti anche l'informazione che nella mattinata ci sarebbe stata la celebrazione del rito cattolico della messa presso la chiesa di San Paolo in via dell'Artigliere. Entrambe le volte siamo stati costretti a protestare, in difesa della laicitÓ delle istituzioni pubbliche.

      Speriamo che negli ultimi mesi il prof. Mosele abbia preso atto che la religione cattolica non Ŕ pi¨ la religione ufficiale dello Stato. Il protocollo addizionale all'accordo tra la Repubblica italiana e la Santa Sede che apporta modificazioni al Concordato, firmato a Roma il 18 febbraio 1984 e ratificato dalla legge 25 marzo 1985, n.121, stabilisce: "Si considera non pi¨ in vigore il principio, originariamente richiamato dai Patti lateranensi, della religione cattolica come sola religione dello Stato Italiano".

      La religione cattolica non Ŕ e non pu˛ essere la religione ufficiale dell'UniversitÓ di Verona. L'UniversitÓ di Verona non Ŕ una universitÓ cattolica. ╚ una universitÓ pubblica, dove chi insegna e chi studia non ha e non deve avere privilegi in base alla religione di appartenenza. L'UniversitÓ di Verona non ha il compito di organizzare o promuovere o invitare alla partecipazione di questo e quel rito religioso. In Italia difficilmente si pu˛ trovare un'altra universitÓ pubblica che abbia inserito nel programma della giornata inaugurale dell'anno accademico anche il rito cattolico della messa o il rito di qualche altra religione.

      L'UAAR rivendica l'uguaglianza di diritti e la pari dignitÓ di tutte le confessioni religiose e dell'organizzazione degli atei e degli agnostici. L'UAAR chiede che nel programma per l'inaugurazione dell'anno accademico 02/03 non sia inserito il rito di nessuna confessione religiosa. Qualora, invece, il Rettore voglia continuare sulla via dei due anni precedenti, l'UAAR chiede che contemporaneamente al rito cattolico della messa sia prevista una libera assemblea di docenti e studenti, da concordare con il circolo UAAR di Verona, sul tema: "Radici laiche della libertÓ della cultura e della ricerca scientifica."

      Distinti saluti.

      Verona, 21 ottobre 2002

Il comitato direttivo del circolo UAAR di Verona


Ritorna alla pagina precedente.