Nucleo Protezione Civile

La Protezione Civile alla C.R.I. di San
Marcello non ha storia breve, ne
tantomeno recente, possiamo infatti
ricordare gia un servizio di protezione
civile quando gli allora Volontari del
Soccorso di San Marcello parteciparono ai bombardamenti durante la seconda guerra mondiale che colpirono la zona di
Maresca. Qui un gruppo di San Marcello partý con alcuni automezzi alla volta di Maresca per aiutare la popolazione colpita dai bombardamenti stessi.
Nel 1953 , fu invece chiesto un
intervento di Soccorso per le
popolazioni del Polesine vittime
dell'alluvione, qui si recarono alcuni V.V.d.S. con due automezzi carichi di provviste e aiuti per gli alluvionati. ( nella foto a destra, alcuni VV.d.S. in viaggio per il Polesine)

Un altro Fiore all'occhiello di questo Comitato C.R.I. Ŕ stata la partecipazione di
alcuni mezzi e uomini all'alluvione che ci ha toccato pi¨ da vicino, come quella che
port˛ allo straripamento del fiume Arno nell'anno 1966.
Dopo di che, fino al 1966 questo Comitato ha partecipato solamente a qualche esercitazione Nazionale per la P.C. (come ad es. quella del Friuli nel 1986) e a numerose esercitazioni a livello regionale e locale dove Ŕ sempre stata richiesta la nostra Cucina Mobile allestita a bordo di un Fiat CL. Queste rappresentavano simulazioni nella maniera pi¨ vicina possibile alla realtÓ di eventi che un volontario di protezione civile avrebbe potuto trovare nell'espletamento dei suoi servizi, con il fine di prepararlo ad Operare insegnandoli a collaborare con altre persone di altre associazioni, fino ad allora  sconosciute.
Nel 1966 il Servizio Regionale di Protezione Civile della C.R.I., richiedeva a questo Comitato (allora Sottocomitato) la disponibilitÓ di n░ 2 TSK e di personale da inviare nell'Alta Versilia colpita da un alluvione che rase al suolo molti paesini (Serravezza, Stazzema, Ruosina ecc...). I Volontari di San Marcello sono ancora ricordati per l'aiuto dato alle popolazioni Versiliesi, tanto che l'allora Commissario Provinciale di Lucca concesse a tutti i V.V.d.S. intervenuti un attestato di stima e ringraziamento.
Altro evento a carattere alluvionale,
quello che nel vicino novembre del 2000 colpý la Valle d'Aosta, anche in questo caso la presenza e la professionalitÓ dei V.V.d.S.  di questo comitato che sono intervenuti, si Ŕ fatta notare. 
(nella foto a destra alcuni V.d.S.
impegnati in Valle d'Aosta
Tornati dal Servizio della Valle d'Aosta non ci fu tempo di riposarsi che subito un
altro evento a carattere alluvionale si manifest˛, questa volta nelle nostre zone
(Montagna Pistoiese , Prov di Pistoia e la vicina Lucchesia). I nostri Volotari,
insieme al nucleo di Protezione Civile di Pistoia sono stati impegnati per diversi giorni anche
con pericolosissime mansioni di controllo ad abitazioni pericolanti.
Ma i Servizi di protezione Civile non sono solo questi. Bisogna ricordare sicuramente il nucleo Anti-incendio della C.R.I. ,nato a San Marcello e successivamente ampliato
alla provincia di Pistoia ed in ambito
regionale, oltre alle numerosissime
partecipazioni ad azioni di rcerca Persone scomparse nei nostri bellissimi, ma insidiosissimi boschi. 
(nella foto a sinistra la Jeep
ambulanza impegnata in un Soccorso
in Montagna
)
Insomma questo nucleo Ŕ ricco di storia e di servizi che richiederebbero ore ed ore di parole per descriverli e raccontarli, resta solamente da dire che Ŕ al vaglio del Comitato Provinciale della C.R.I. la costituzione di una Commissione Provinciale che sappia organizzare e dirigere nel miglior modo possibile le operazioni di Soccorso.

 

< Indietro               Home              Avanti >